Campionati di pallacanestro
Per la Hydrotherm altra sfida playoff, i nuovi Knights con Treviglio

Turno importantissimo per la Hydrotherm, che, dopo il fragoroso capitombolo casalingo, affronterà Cantù in un altro spareggio con in palio punti pesanti in chiave playoff, mentre i “nuovi” Knights inaugurano il girone di ritorno nel derby con Treviglio

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Turno importantissimo per la Hydrotherm, che, dopo il fragoroso capitombolo casalingo, affronterà Cantù in un altro spareggio con in palio punti pesanti in chiave playoff, mentre i “nuovi” Knights inaugurano il girone di ritorno nel derby con Treviglio.

Per la Hydrotherm trasferta a Cantù

Dopo l’inatteso crollo casalingo contro Valceresio, la Hydrotherm affronta un altro spareggio play-off, questa volta a Cantù (palla a due sabato 12 alle ore 21 presso la mitica palestra Parini). Come sottolineato da coach Nava nel post partita, oramai le partite passano e la conquista dei play-off si fa più sfumata, visti anche i risultati contro le dirette concorrenti (0-2 contro Valceresio e Gallarate, entrambe attualmente all’ottavo posto in classifica). Un colpaccio a Cantù (contro cui la Hydrotherm aveva vinto nel match d’andata per 70-62) sarebbe quindi di fondamentale importanza, sebbene i canturini abbiano innestato le marce altissime e vivano uno splendido periodo di forma, che li ha portati in piena zona post season. “Siamo ancora tutti un po’ scossi dalla pessima gara di domenica scorsa – commenta coach Gianni Nava – l’unica giustificazione è che ci mancano troppi giocatori importanti e che gli altri siano un pò cotti, avendo tirato da soli la carretta in questi ultimi due mesi. Sabato affrontiamo Cantù, che è la squadra più in forma del campionato, dal momento che ha vinto le ultime 7 partite: i canturini presentano un roster importante, risultato di un ottimo mix tra giocatori di esperienza e ragazzi del gruppo Under 18. Il giocatore simbolo è sicuramente l’ex serie A Di Giuliomaria, uno dei migliori realizzatori del campionato con 17 punti di media a partita. Accanto a lui giostrano elementi di valore come le guardie Carpani e Novati, le ali Pedalà, Pifferi e Molteni, oltre ai tanti giovani interessanti”. “Per quel che ci riguarda – conclude l’allenatore bustocco – la situazione infortuni è (tanto per cambiare) piuttosto complicata. Tagliabue è fermo per un problema muscolare, Ferrario è out per la caviglia, Marotto è ancora in difficoltà per la dura botta presa alla mano due settimane fa contro Cermenate e Vai non è recuperato. La notizia positiva è il rientro di Atsur, che sabato sera sarà del match…”.

Per i “nuovi” Knights derby con Treviglio con un Thomas in più

I Knights tornano al PalaBorsani con un Charles Thomas in più (in settimana il cambio con Makinde London) per affrontare un girone di ritorno che dovrà portare punti in cascina e in graduatoria alla squadra di coach Alberto Mazzetti, alla rincorsa della salvezza. Il derby contro la Remer Treviglio (14 punti in classifica, ma k.o. all’andata contro i legnanesi) è oramai un classicissimo del basket lombardo. La squadra di coach Adriano Vertemati ha rinunciato in corso d’opera a Jamal Olasewere, sostituito da Mitja Nikolic: la 27enne ala slovena (figlio e fratello d’arte), in passato ha calcato il parquet della A2 con le maglie della Fortitudo Bologna e di Casale Monferrato, mentre quest’anno aveva disputato il precampionato con Trento. Nikolic è il più produttivo in quanto a media punti, ma questa stagione ha definitivamente consacrato Andrea Pecchia come leader offensivo ed emotivo della squadra trevigliese (13.6 punti a gara).

In casa Knights probabile operazione per Benetti settimana prossima, ma comunque l’ala/pivot sarà fuori per il resto della stagione. Non dovrebbero invece preoccupare i piccoli risentimenti muscolari accusati da Raffa e Bozzetto, reduci da dei contatti piuttosto duri domenica a Roma e protagonisti assoluti proprio del match d’andata a Treviglio (30 punti per l’americano, 10 con 13 rimbalzi per il pivot).

Promozione: il Cso Borsano in posticipo a Daverio

Il Cso Borsano, in crisi di risultati, dopo la pausa natalizia si rimette in moto nel posticipo sul campo di Daverio (palla a due domenica 13 alle ore 20 presso la palestra di via Verdi). I ragazzi di coach Titti Maini affronteranno un match di fondamentale importanza, visto che i varesini li precedono in classifica di soli due punti: dovranno dunque dare il massimo per strappare un referto rosa che consentirebbe l’aggancio in classifica.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA