Campionati di pallacanestro
La Hydrotherm non si ferma più

Strepitosa vittoria per la Hydrotherm, che infila la sua 11a vittoria consecutiva! Oramai non ci sono più aggettivi per descrivere la squadra bustocca, che sembra inarrestabile in questa sua risalita

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Strepitosa vittoria per la Hydrotherm, che infila la sua 11a vittoria consecutiva! Oramai non ci sono più aggettivi per descrivere la squadra bustocca, che sembra inarrestabile in questa sua risalita. Ma, come spesso accade, l’incognita è dietro l’angolo. Ed è legata alla sua super-star Atsur, autore di una prova magistrale, questa volta come terminale offensivo (comunque il turco è il miglior marcatore della C Gold a oltre 20 punti di media) e al suo massimo in carriera a Busto Arsizio (36 punti, con 8/15 da 2, 5/9 da 3, 5/6 ai liberi, 8 falli subiti, 4 rimbalzi, 3 assist e 38 di valutazione). Quella di Lumezzane potrebbe essere stata la sua ultima apparizione in maglia Hydrotherm, qualora la UYBA della moglie Floortje Meijners fosse eliminata questa sera da Monza nei play-off della massima serie della pallavolo femminile (ma speriamo di no per il movimento sportivo bustocco!): nel qual caso la famiglia Atsur partirebbe immediatamente per la Turchia. Sarebbe un peccato, perché, lo ripetiamo, un giocatore così forte non si era mai visto a Busto Arsizio e non si sa se e fino a quando lo si vedrà più…. Senza contare che la Hydrotherm di oggi è un meccanismo perfetto, che perderebbe la sua punta di diamante, anche se sarebbe comunque competitiva per i play-off. “Vedremo se la partita di Lumezzane sarà stato l’ultimo, splendido atto di Atsur – commenta coach Gianni Nava – ma intanto conquistiamo un successo importantissimo, che allunga la nostra serie a 11 vittorie consecutive. E’ stata una gara molto dura e che nel finale abbiamo portato a casa di voglia. Siamo partiti molto bene, arrivando sul + 11, poi abbiamo concesso un po’ troppo in difesa, lasciando tiri aperti a Molenius e situazioni di uno-contro-uno a Gandoy. Subito dopo l’intervallo Lumezzane ha provato a scappare sul +9, però Atsur ci ha preso per mano e la difesa ha stretto le maglie. Nel finale Atsur ha messo la bomba del +4 a 25” a cui ha replicato Molenius, ma Gino ha fatto 1/2 dalla lunetta e poi la difesa ha costretto Lumezzane a due tiri difficili che non sono andati a segno. Vorrei segnalare la prestazione di livello molto importante di Tagliabue (19 punti, con 5/8 da 2, 1/1 da 3, 6/7 ai liberi e 5 rimbalzi), presente nelle due parti del campo, con punti, rimbalzi e canestri importanti nelle situazioni decisive; benissimo Arui nel ruolo di sentinella e buono l’impatto di De Franco, che ha dato il suo contributo”. Adesso alla Hydrothem mancano due partita per chiudere la poule promozione, la prima giovedì 25 aprile alle 18 al PalaDrago contro la Gilbertina Soresina e poi in trasferta domenica 28 a Lonato del Garda contro Prevalle.

Virtus Lumezzane-Hydrotherm Busto Arsizio: 89-91 (18-25, 43-47, 66-64)

Virtus Lumezzane: Fossati 4, Molenius 26, Rotundo 3, Borghetti, Ciaramella 3, Gandoy 16, Arici 5, Gaibotti n.e., Mpra 2, Rinaldi 9, Caramatti 21. Coach Crotti.

Hydrotherm: De Franco 6, Marotto, De Vita, Preatoni 2, Crespi n.e., Azzimonti 3, Atsur 36, Tagliabue 19, Pariani 4, Vai 12, Ferrario, Arui 9. Coach Nava.

Serie A-2: I Knights rimaneggiati perdono malamente a Trapani

Partita ininfluente per la classifica dei Knights, ma molto importante per Trapani, alla ricerca di punti per poter accedere ai playoff. Legnano si presentano in Sicilia senza Laganà e Bozzetto, mentre i padroni di casa sono al completo. La testa degli ospiti è chiaramente ai play-out, come dimostrano le ampie rotazioni concesse da coach Alberto Mazzetti, con largo uso dei giovani del roster e, nell’ultimo periodo, la precauzionale uscita di scena degli americani Thomas e Raffa per dare spazio a Corti e Serpilli. La larga sconfitta non fa male più di tanto a Legnano, anche se non è mai bello perdere con grandi scarti, ma a voler vedere il bicchiere mezzo pieno le prestazioni dei giovani potranno tornare utili tra due settimane quando sarà vietato sbagliare. Ultimo turno in casa sabato contro la Virtus Roma, match fondamentale per la promozione diretta tra la stessa Roma e Capo D’Orlando.

2B CONTROL TRAPANIAXPO LEGNANO: 113-91 (31-24, 63-45, 86-72)
2B Control Trapani: Clarke 21, Renzi 20, Marulli 19, Miaschi 13, Nwohuocha 10, Pullazi 8, Artioli 7, Mollura 4, Dosen 4, Ayers 3, Czumbel 2, Tartamella 2. Coach Parente.
Axpo Legnano: Thomas 24, Raffa 19, Serpilli 19, Bortolani 14, Ferri 8, Corti 7, Bianchi, Berra, Biraghi, Bozzetto. Coach Mazzetti.

Promozione: Il Cso Borsano strappa il 10° posto e si gioca la salvezza contro Senna Comasco

Il Cso Borsano batte nettamente la Polisportiva Daverio (90-70), ribalta pure la differenza-canestri e sorpassa in volata proprio i gialloblù, conquistando il 10° posto in classifica al termine della stagione regolare. Non cambia poi molto per i ragazzi di coach Titti Maini, che ora dovranno conquistarsi la salvezza ai play-out andando ad incrociare, nell’altro girone, Senna Comasco (la Federazione deve ancora stabilire le date). La regular season varesina si chiude con il primato di Turbigo a 38 punti, gli stessi di Stella Azzurra Castano e Cuoricino Cardano, mentre il GBA Lonate Ceppino conquista il quarto posto con 34. Ai play-off prenderanno parte anche Montello, Albizzate, Basket School Tradate e Castronno, mentre conquista la salvezza e va in vacanza anticipata Valcuvia. Nella zona play-out Borsano sorpassa all’ultimo Daverio (entrambe con 20 punti) e precedono Caronno (16) e Airoldi Origgio (10), mentre Motrix Cavaria ancora senza vittorie.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA