IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PALLACANESTRO
La Hydrotherm si spegne alla distanza, i Knights k.o. allo sprint

Alla Hydrotherm non basta recuperare gli acciacchiati Marotto e Ferrario per avere la meglio sul solido Nerviano, che espugna il PalaDrago. Knights beffati da Biella

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Alla Hydrotherm non basta recuperare gli acciacchiati Marotto e Ferrario per avere la meglio sul solido Nerviano, che espugna così il PalaDrago. Due stop casalinghi consecutivi per i ragazzi di coach Gianni Nava, che si concentrano ora sull’importantissima trasferta di domenica a Opera, contro il fanalino di coda del girone. Tornerà disposibile, scontati i due turni di squalifica, il pivot Tagliabue e quindi mancheranno “soltanto” gli infortunati De Vita e Vai, elementi peraltro importantissimi del roster bustocco. Nel match contro Nerviano l’unico sprint positivo è stato quello della prima frazione, con una tripla di Arui a sancire il vantaggio parziale (18-15 al 10′). Poi i neroverdi mettono la freccia e piazzano il break decisivo a cavallo dell’intervallo. Progressivamente i padroni di casa si sciolgono, malgrado il buon minutaggio dei ritrovati Marotto (24′) e Ferrario (5′), ma sono ancora una volta le disastrose percentuali al tiro (4/30 da 3 e 9/20 dalla lunetta, pari a glaciali 13% e 45%) a condannare gli uomini di coach Nava, al di là delle limitate rotazioni.

Hydrotherm Busto Arsizio-Atlantis Nerviano: 53-73

Hydrotherm: De Franco 6, Marotto 1, Caggiano n.e., Mastrullo, Preatoni 9, Crespi, Azzimonti 17, Pariani 10, Ferrario, Arui 10. Coach Nava.
Atlantis Nerviano:
Fornara 10, Panaccione 13, Lo Biondo, Nuclich 11, Frontini 6, Colnago 15, Nebuloni, Zennaro 10, Viganò, Priuli 8. Coach Garetto.

Serie A-2 – I Knights beffati da Biella

I Knights tornano al PalaBorsani con un Gabriele Benetti in più, finalmente recuperato dal lunghissimo infortunio. Il primo tempo è subito da guerrieri, bene supportato dalla freschezza di London e dai dardi di Serpilli, che costringono Biella sulla difensiva (16-20 al 10′); poi entra nel match Raffa e, sul gioco da 4 punti di London, i padroni di casa mettono la freccia (30-38, 32-30 alla pausa lunga). Al cambio di campo si scatena Bortolani, però gli ospiti effettuano un mini-break (45-51, 48-54, 50-56 al 30′). Legnano non ci sta: Benetti segna dalla lunetta, Raffa va in contropiede e Serpilli segna dall’arco (57-59). A 2′ dalla fine il punteggio dice 62-68: a questo punto scatta il fallo sistemativo (70-71 con 8” da giocare), ma la roulette dei tiri liberi premia i piemontesi con Harrel, che, su un fallo contestato, infila quelli della vittoria. Una buona partita dei Knights che hanno dato segni di miglioramento sotto tutti i punti di vista, peccando solo in alcune fasi della gara che però sono risultate decisive alla fine. “Siamo stati bravi – commenta coach Alberto Mazzetti – e siamo cresciuti insieme durante la settimana. Biella ha vinto, ma noi abbiamo limitato le palle perse e abbiamo tenuto botta a rimbalzo. Perdere non è mai positivo, però vedo il bicchiero mezzo pieno, anche per il rientro di Gabriele Benetti, che veniva da un infortunio molto grave. Non entro nel dettaglio del fischio arbitrale finale. Siamo una squadra che sta crescendo e dobbiamo farlo nel più breve tempo possibile. Adesso pensiamo a Roma, con Eurobasket che è una squadra molto forte, non ci inganni la loro pesante sconfitta di Treviglio: dobbiamo andare là con l’atteggiamento di vuole fare un altro passettino in avanti, avendo l’obiettivo di diventare nel più breve tempo possibile una squadra vera che vinca le partite…”.

AXPO LEGNANO – EDILNOL PALLACANESTRO BIELLA: 70-73 (16-20, 32-30, 50-56)
Axpo Legnano: Raffa 20, London 18, Bortolani 10, Serpilli 9, Bozzetto 6, Benetti 4, Bianchi 3, Ferri, Berra, Corti, Coraini, Marazzini. Coach Mazzetti.

Edilnol Pallacanestro Biella: Sims 35, Harrell 14, Wheatle 8, Vildera 8, Saccaggi 5, Chiarastella 3, Pollone, Torgano, Nwokoye, Bertetti. Coach Carrea.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA