Assemblea generale 2018 di Confindustria Alto Milanese
La leadership nell’era digitale

L’Assemblea generale 2018 di Confindustria Alto Milanese (lunedì 8 ottobre, ore 10,30, Teatro Tirinnanzi di Legnano) sarà incentrata sul tema “La leadership nell’era digitale”

Luciano Landoni

LEGNANO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’Assemblea generale 2018 di Confindustria Alto Milanese (lunedì 8 ottobre, ore 10,30, Teatro Tirinnanzi di Legnano) sarà incentrata sul tema “La leadership nell’era digitale”.

Un aspetto cruciale dell’attuale fase socio-economica, quella della cosiddetta “società liquida” per intenderci, caratterizzata da una serie impressionante di trasformazioni che rendono il presente instabile e il futuro problematico: unica “certezza” all’interno di un contesto in profonda evoluzione e quindi estremamente incerto.

Attrezzarsi per gestire questo insieme di incognite oltre che utile è addirittura indispensabile.

E’ anche molto difficile, però.

L’economia contemporanea, infatti, presenta una elevatissima complessità sistemica.

L’Industria 4.0, vale a dire la progressiva e sempre più intensa digitalizzazione dei processi produttivi, richiede nuove competenze e conoscenze mediante le quali padroneggiare/governare questo nuovo paradigma dei processi di produzione.

L’intera società, sempre più “connessa”, richiede un “bagaglio gestionale” disponibile al cambiamento da parte di chiunque rivesta ruoli e funzioni di responsabilità, sia nella sfera privata che in quella pubblica.

“La scorsa edizione della nostra Assemblea l’abbiamo dedicata ad una riflessione sulle competenze richieste ai collaboratori per mantenere le aziende competitive. L’Assemblea 2018 – spiega Giuseppe Scarpa, presidente di Confindustria Alto Milanese – si concentrerà sulla skill più importante di chi sta a capo di un’organizzazione: che sia imprenditore, politico, amministratore pubblico, e senza la quale anche il team più preparato e digitalizzato rischia di non portare risultati”.

Insomma, c’è bisogno di una nuova figura di leader?

“Esattamente. Il Digital Leader, oggi, è colui che non solo sa sfruttare al meglio l’innovazione e le tecnologie digitali nei processi, ma è anche colui che è capace, grazie ai nuovi strumenti, di influenzare e coinvolgere gli altri rendendoli parte di un progetto per raggiungere insieme l’obiettivo. Ecco dunque – conclude Giuseppe Scarpa – l’importanza di un ambiente di lavoro aperto, collaborativo, ‘social’ per favorire al massimo il ‘talento digitale’ e lo spirito d’iniziativa di tutti: dai più giovani ai senior”.

C’è bisogno, in altre parole, di una Formazione 4.0.

Non a caso, subito dopo la relazione del presidente di CAM, interverranno Giovanni Brugnoli, vice presidente di Confindustria con delega per il Capitale Umano e David Bevilacqua, fondatore di Yoroi: azienda specializzata nella sicurezza informatica (uno degli aspetti più delicati dell’intero universo digitalizzato).

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA