INIZIATIVA DI “MAI PAURA ONLUS” CON VANNI ODDERA
La mototerapia regala due giornate indimenticabili a tanti ragazzi

Il Campione di motocross free style è tornato a Busto nel fine settimana per l’appuntamento organizzato dalla dottoressa Emanuela Bossi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sono state due giornate straordinarie quelle vissute al Museo del Tessile, che hanno reso indimenticabile la Mototerapia di Vanni Oddera, il Campione di motocross free style, che per la terza volta è tornato a Busto Arsizio grazie a Mai Paura Onlus e ha regalato momenti di pura gioia a tanti ragazzi con disabilità.

La presidente, la dottoressa Emanuela Bossi, visibilmente emozionata durante la due giorni di terapia, ha ribadito l’importanza per questi ragazzi di vivere emozioni uniche e sentite con i loro compagni, i loro educatori e le loro famiglie.

Questa è l’essenza di Mai Paura racchiusa nel motto “se la Persona è al centro, l’Emozione è tutto.

Durante le giornate si sono susseguite le azioni di volontariato indispensabili per la riuscita dell’evento. Presente il sindaco Emanuele Antonelli, insieme agli assessori Manuela Maffioli, Osvaldo Attolini e Laura Rogora, che hanno servito ai tavoli.

È venuta a trovare e salutare i ragazzi anche la Deputata Alessandra Locatelli.

Le due giornate sono state organizzate per far sentire ai ragazzi delle Associazioni del Territorio che non sono soli che c’è chi, come Mai Paura, vuole stringersi attorno a loro, alle loro famiglie e ai loro educatori lasciati troppo spesso da soli.

Mai Paura ha chiesto così anche l’aiuto alla Città di Busto Arsizio ed il sindaco Antonelli ha risposto mettendo a disposizione una location straordinaria, mentre le Attività di ristorazione hanno donato con una generosità eccezionale che ha stupito tutti.

Tantissimi sono stati anche i volontari che si sono messi a disposizione per queste due giornate e hanno lavorato senza tregua, con grande impegno e senso di responsabilità, a partire dalla Protezione Civile.

Durante questo secondo appuntamento le terapie, che hanno regalato sorrisi e gioia ai ragazzi, sono state accompagnate dalla musica del giovane e talentuoso Dj Sab, che a soli 15 anni è già lanciato nel panorama musicale territoriale.

“Quelle che sono state lasciate sul percorso pedonale del Museo del Tessile sono tracce facilmente cancellabili, diversamente dalle tracce indelebili che sono rimaste nei cuori dei Ragazzi, dei Volontari e di tutti coloro che hanno partecipato alle sessioni di Terapia – dicono gli organizzatori –. Mai Paura Onlus ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile queste giornate straordinarie: in primis i ragazzi che sono i veri protagonisti e che regalano emozioni forti, le famiglie e gli educatori, tutti i volontari e coloro che hanno reso possibili questi due giorni indimenticabili! E tenetevi pronti per una nuova avventura!”.

Copyright @2020