- InformazioneOnLine - http://www.informazioneonline.it -

“La musica, il sorriso”

Ritorna, puntuale come ogni anno, l’appuntamento con il tradizionale concerto natalizio del Corpo Musicale Santa Cecilia di Castellanza, che quest’anno porterà in scena un vero e proprio spettacolo a 360° dal titolo “La musica, il sorriso”. “Musica e sorriso– spiega il Maestro Daniele Balleello, da oltre 30 anni alla guida del Corpo Musicale Santa Cecilia – sono due elementi che vanno di pari passo, e da lì siamo partiti per strutturare il programma del concerto; abbiamo preso spunto dalla proverbiale allegria di Rossini per offrire al nostro pubblico un percorso musicale all’insegna della leggerezza, della serenità e della tranquillità, ovvero di tutto ciò che il Natale dovrebbe portare con sé.

Non a caso nella prima parte del concerto, oltre ai brani di Rossini, ne abbiamo scelto anche uno di Donizetti tratto dal Don Pasquale, che è comunque un’opera buffa, mentre nella seconda parte abbiamo puntato su un monumento come Chaplin, ma anche sulle musiche di Henry Mancini, ricordato per le colonne sonore della Pantera Rosa e di Colazione da Tiffany. Infine non possiamo certo dimenticare un successo che tutti amiamo e conosciamo come Aggiungi un posto a tavola”.

Il programma che sarà portato in scena sabato 15 dicembre alle 21 al teatro di via Dante, infatti, sarà diviso in due parti che rappresentano due distinti omaggi: il primo a Gioachino Rossini in occasione del 150° anniversario della morte del compositore pesarese, e l’altro alla commedia, declinata sia nell’interpretazione cinematografica con le colonne sonore dei film di Charlie Chaplin e della serie La Pantera Rosa,  sia in quella teatrale, con le musiche composte da Armando Trovajoli per Aggiungi un posto a tavola.

Durante la serata, che sarà arricchita dalle interpretazioni teatrali di Davide Gobbo e Federica Vanetti, verrà distribuito il nuovo numero di Note di Banda che comprende il riassunto della vita associativa del 2018 e contenuti culturali di più ampio respiro, compresa l’intervista a uno special guest il cui nome sarà svelato alla fine del concerto; durante la prossima settimana la pubblicazione verrà poi diffusa nelle scuole e nei principali esercizi commerciali cittadini.

“La musica, dunque, sarà ovviamente preponderante, ma lo spettacolo sarà a 360°– conclude il Maestro Balleello – con le parti teatrali affidate a Davide Gobbo e Federica Vanetti che saranno più strutturate rispetto a quanto è avvenuto nei passati concerti; abbiamo infatti pensato a una serie di interazioni tra attori e musicanti che credo e spero divertiranno molto il pubblico”.