Non ci sarà l’appuntamento organizzato dai GIOVANI CASTELLANZESI
La Notte Bianca di Castellanza salta per 2.500 euro

Salta uno degli appuntamenti più attesi dell’estate castellanzese, quello con la Notte Bianca. Quest’anno non ci sarà a causa di una sfortunata serie di avvenimenti che hanno fatto sì che gli organizzatori dovessero rinunciare

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Salta uno degli appuntamenti più attesi dell’estate castellanzese, quello con la Notte Bianca. Quest’anno non ci sarà, a causa di una sfortunata serie di avvenimenti che hanno fatto sì che gli organizzatori dovessero rinunciare all’evento. Ad annunciarlo, visibilmente dispiaciuto, è Stefano Bosello, Presidente del Gruppo Giovani Castellanzesi: “Gli ultimi eventi che abbiamo organizzato non sono andati come previsto – spiega Bosello – la Urban Color, a causa del maltempo e di altri eventi che si svolgevano lo stesso giorno, non ha registrato abbastanza presenze per permetterci di chiudere i conti in pareggio, e la sagra della costina è saltata per una serie di fattori, tra incomprensioni e comunicazioni non corrette.
Tutto questo ci ha portato ad un passivo di quasi 2.500 euro. Conti alla mano, abbiamo dovuto arrenderci al fatto che quest’anno non siamo in grado di affrontare le spese necessarie per organizzare la Notte Bianca, spese che si aggirano intorno ai 7.000 euro”.
Cifre, costi e conti presentati all’Amministrazione comunale durante un incontro avvenuto alla fine del mese di maggio: “Non siamo andati in Comune per chiedere un contributo ma per spiegare in tutta umiltà che quest’anno non eravamo in grado di organizzare la manifestazione – prosegue Bosello – e ci sono state proposte delle alternative, ma nulla all’altezza di quanto fatto negli scorsi anni e di quello che avevamo pensato per festeggiare in grande questo quinto anniversario dell’evento.

Ci hanno detto, ad esempio, di andare a cercare a Milano artisti di strada che si esibissero gratis, ma sinceramente piuttosto che far diventare la Notte Bianca una festa di paese 2.0, abbiamo preferito rinunciare, anche se, considerando che lavoriamo tutto l’anno per organizzare questa singola manifestazione, per noi questa scelta è stata una pugnalata.
Siamo anche stati accusati di non aver saputo trovare gli sponsor necessari, ma questo non è vero, anche perché da sempre abbiamo un ottimo rapporto coi commercianti, che ci hanno sostenuto al massimo delle loro possibilità, così come hanno fatto le altre Associazioni, con cui da sempre collaboriamo”.
Eppure per salvare la Notte Bianca sarebbero bastati solo 2.500 euro, somma necessaria a ripianare il passivo: “Vorremmo chiarire che il Comune ci ha offerto, come sempre, un contributo, che quest’anno sarebbe stato di 3.800 euro, finalizzato al pagamento del grande spettacolo che avremmo organizzato in piazza; purtroppo questa somma non può essere usata per nient’altro, per salvare la Notte Bianca sarebbe stato necessario fare un passo in più.
Abbiamo voluto raccontare quanto è successo perché in questi giorni stanno girando moltissime voci sul perché non si farà la Notte Bianca, alcuni addirittura parlano di scelte politiche; vorremmo chiarire una volta per tutte che siamo un’Associazione di volontari che niente ha a che fare con la politica”.

Per cercare di recuperare i fondi, e ripartire a settembre con le manifestazioni ancora in calendario, i Giovani castellanzesi il 6 e il 7 luglio saranno a Rescaldina per la Sagra della Costina organizzata in collaborazione con il gruppo Sport Più; per i castellanzesi che vorranno sostenerli sarà organizzato un servizio di navetta gratuita che partirà dalla sede dell’Associazione in via Rimembranze 4.

Copyright @2019