SQUADRA AFFIDATA A MARCHIORATO. SEI NUOVI INNESTI
Ecco la nuova San Marco: “Grinta e carattere per giocarcela con tutti”

La compagine di Madonna Regina vuole consolidare la propria posizione in Prima categoria. Nessuna rivoluzione, ma scelte mirate

Riccardo Canetta

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Via il velo dalla nuova San Marco. La prima squadra della società di Madonna Regina è stata presentata giovedì sera. Novità in panchina, pochi ma mirati innesti per la rosa. Obiettivo: “consolidarsi” in Prima categoria e giocarsela con tutti.

Il sodalizio del presidente Marco Petenà ha affidato la guida tecnica a mister Paolo Marchiorato, classe 1975, in arrivo da Morazzone. Ad affiancarlo, il vice-allenatore Alessio Cappato.
I volti nuovi sono quelli del portiere Marco Pitaro (classe ’98, in arrivo da Legnarello) e del difensore Alessandro Corno (’98, Rescalda). A centrocampo, ecco Riccardo Migliore (’96, Ardor Lazzate) e Matteo Vergari (’99, Castellanzese). Le punte Alessandro Napolitano (’92, ex Città di Samarate) e Alessandro Gallo (’94, svincolato) andranno a rinforzare il reparto offensivo.

Da parte di presidenze e staff tecnico, nessun annuncio roboante, ma l’impegno a migliorarsi e a non avere timori reverenziali nei confronti degli avversari. “È il momento di consolidare la nostra posizione in Prima categoria – spiega il direttore sportivo Luca Michele –. Vogliamo dare seguito a quanto di buono abbiamo fatto negli anni precedenti. Per una matricola non è facile fare bene; ci sono squadre che salgono di categoria per poi retrocedere immediatamente. Noi la scorsa stagione siamo riusciti a rimanere in Prima, ora è tempo di stabilizzarci in questa realtà”.

Il ds è fiducioso: “Non faccio proclami, tutto quello che arriverà dopo i 35 punti è benaccetto. Ritengo però che la rosa sia stata allestita bene. Non abbiamo stravolto un gruppo solido ma, allo stesso tempo, abbiamo qualcosa in più rispetto alla passata stagione. I due nuovi mister possono rappresentare un’incognita, ma io credo che saranno il nostro valore aggiunto. Di certo, con loro verranno resettate le gerarchie del passato. Ripeto, nessun annuncio, ma la certezza che la grinta e il carattere che ci hanno sempre contraddistinto non mancheranno. E scendendo in campo con la mentalità giusta, potremo giocarcela con tutti”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA