CON IL GRUPPO ANCHE VITTORIA, 103 ANNI
La Provvidenza in pellegrinaggio a Lourdes. “Quattro giorni intensi e ricchi di emozione”

Quattro giorni intensi di pellegrinaggio per gli ospiti della Provvidenza, nel viaggio interamente finanziato dal consiglio di amministrazione dell’Istituto. “Esperienza indimenticabile”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un’esperienza intensa e indimenticabile, per 35 persone, tra ospiti e operatori dell’Istituto La Provvidenza che trascorreranno quattro giorni in pellegrinaggio a Lourdes. Il gruppo è partito giovedì 11 ottobre dall’aeroporto di Malpensa, unendosi ad altri 140 pellegrini, nel viaggio organizzato da Unitalsi e interamente finanziato dal consiglio di amministrazione dell’Istituto La Provvidenza. Ad accompagnarli all’aeroporto, il presidente Ambrogio Gobbi che ha fortemente creduto in questa iniziativa con il direttore Luca Trama.

La fiaccola, consegnata dai volontari Unitalsi della sezione di Busto Arsizio e che ha acceso il braciere durante la festa organizzata nel mese di giugno nei giardini dell’Istituto, ha viaggiato con gli ospiti fino a  Lourdes. “Indescrivibili sono stati l’impegno, il coinvolgimento e le emozioni che ci hanno guidato per organizzare al meglio questo viaggio – sottolinea il direttore Luca Trama –  Prezioso e fondamentale è stato il contributo di Unitalsi sezione di Busto in particolare del suo presidente Nicola Ruggero e della sua vicepresidente Sara Ugazio che ci hanno aiutato ad organizzare ogni minimo dettaglio.

Come evidenziato da Monsignor Livetti (che ha accompagnato gli ospiti nel viaggio) saremo presenti a Lourdes con i piedi e con il cuore, perché ciascuno porterà un piccolo pezzo di Provvidenza. Sicuramente – aggiunge il direttore – sarà un’esperienza che ripeteremo, anche perché sono tanti gli ospiti che hanno espresso il desiderio di recarsi nella città di Bernardette”.

I preparativi per il pellegrinaggio hanno coinvolto, con entusiasmo, non solo gli ospiti ma l’intero staff dell’Istituto: “Per quest’anno, dopo aver avuto il consenso a partecipare al viaggio direttamente della Dott.ssa Rosaria Palmeri e della coordinatrice del presidio a lei assegnato, ci siamo concentrati sugli ospiti già conosciuti e curati. Ad accompagnarli, anche un’infermiera e quattro operatori sanitari. Oltre a Mons.Livetti, che ha accettato con grande entusiasmo di partecipare al pellegrinaggio, è partita anche la nostra ospite di 103 anni, la signora Vittoria, che ha voluto con precisione e meticolosità preparare la propria valigia. Saranno quattro giorni intensi e ricchi di emozione”.

Copyright @2018