- InformazioneOnLine - http://www.informazioneonline.it -

La raccolta dei rifiuti non va in vacanza. Agesp sempre al lavoro

Novità importante per il servizio di igiene ambientale. Per tutto l’anno, come già avvenuto in occasione del 25 aprile e del primo maggio, la raccolta dei rifiuti non subirà alcuna variazione rispetto al “solito” calendario.
Le varie tipologie di spazzatura, quindi, verranno ritirate anche il 2 giugno, il primo novembre, l’8 e il 26 dicembre. La raccolta del primo gennaio 2019 sarà invece anticipata al 30 dicembre. In sostanza, come riportato sul volantino informativo, Agesp si prenderà solo due giorni di vacanza: Ferragosto e Natale.

Nelle altre occasioni, i cittadini dovranno esporre i rifiuti normalmente, senza preoccuparsi di ponti o date segnate in rosso sul calendario.
“In un territorio vasto come quello di Busto, è impossibile recuperare la raccolta il giorno successivo, poiché servirebbe il doppio dei mezzi – spiega Silvia Gatti, amministratore unico di Agesp -. Così, abbiamo optato per il metodo più semplice per risolvere il problema. La novità è già stata introdotta il 25 aprile e il primo maggio e il riscontro è stato positivo. Se sarà così anche al termine del periodo sperimentale, che proseguirà sino a fine anno, l’intenzione è di rendere permanente questo meccanismo”.

La novità arriva dopo un accordo sindacale: “Tutti si sono dimostrati coscienziosi. Il servizio verrà effettuato su base volontaria e abbiamo già riscontrato grande disponibilità da parte dei dipendenti. In ogni caso, durante alcune festività viene prodotta una quantità inferiore di rifiuti, quindi non ci saranno problemi anche nel caso di qualche defezione”.
Il nuovo calendario di raccolta è solo l’ultimo intervento messo a punto dalla società. “Dopo esserci concentrati sul ramo idrico, questo è l’anno dell’igiene ambientale, un ambito molto sentito dai cittadini – osserva Gatti -. A Sant’Edoardo, ad esempio, dopo la sperimentazione della tariffa puntuale abbiamo distribuito un questionario che ci ha fornito spunti importanti. Uno di questi riguarda la necessità di tradurre in diverse lingue le modalità di differenziazione ed esposizione dei rifiuti. Prossimamente distribuiremo queste indicazioni, confrontandoci anche con gli amministratori di condominio affinché il servizio risulti davvero efficace. Inoltre, abbiamo creato l’app gratuita con la sezione “dove lo butto” e tutte le informazioni del caso”. Non solo: “È stata realizzata una campagna per incentivare la raccolta delle deiezioni canine. Su indicazione dei cittadini, abbiamo anche acquistato ottanta nuovi cestini che collocheremo nei punti segnalati”.

L’auspicio è che agli sforzi della società si accompagni il senso civico della cittadinanza: solo così si potrà avere una Busto più pulita, concretamente e anche dal punto di vista della percezione generale. “Le nuove modalità di raccolta rifiuti nei giorni festivi vanno proprio incontro alle richieste dei cittadini – spiega l’assessore all’Ecologia Alessandro Chiesa, che ha portato in giunta la delibera -. Si va a migliorare un servizio senza spese per il Comune, visto che sarà Agesp a farsi carico dei costi aggiuntivi, peraltro davvero esigui”.