SGAMBATA POST NATALIZIA
La San Marco va sempre di corsa anche a Santo Stefano

La mattina di Santo Stefano 150 podisti hanno attraversato Busto insieme all'Atletica San Marco

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le tradizioni vanno rispettate! Dalla messa di mezzanotte, al panettone, dal pranzo in famiglia alla ormai classica sgambata di Santo Stefano con l’Atletica San Marco.

Come tutti gli anni alle nove in punto della mattina del 26 dicembre molti runner si sono ritrovati nel piazzale antistante la chiesa di Madonna Regina per una corsa per Busto Arsizio. Il percorso è stato il classico di questo appuntamento: da Via Rimembranze, attraverso piazza Manzoni, Piazza Santa Maria, Piazza San Giovanni, Via Milano, Piazza Garibaldi, Piazza Trento e Trieste, costeggiando la stazione Nord e il campo del Cas, per accelerare in zona industriale e tornare poi alla sede e concludere con un brindisi nel parcheggio dopo quasi 14 chilometri.

Stupisce la partecipazione a questa manifestazione più o meno clandestina. Circa 150 runner vi hanno preso parte, in maggioranza soci del sodalizio del leone alato, ma anche tanti amici non tesserati o rappresentanti di altre società podistiche come la bustocca Bumbasina Run o l’olgiatese Podismo e Cazzeggio.

Nemmeno il gelo invernale – il termometri segnava un -4° che avrebbe consigliato di stare a letto – ha fermato il lungo e colorato serpentone di runner che sotto la regia attenta del presidente Antonio Apolonio, per una volta in versione ciclista addetto alla sicurezza stradale anziché runner, hanno nuovamente percorso le strade della città un mese dopo la Maratonina e la A Peè in Brughea.

Insomma un bel modo per chiudere correndo il 2018, smaltire qualche bagordo natalizio di troppo e fare gli auguri ai tanti amici presenti.

Nel video di Marco Maschietto il Passaggio in Piazza Santa Maria.

Copyright @2018