Spalato-Busto 12-9
La Sport Management si scioglie alla distanza

Cinque espulsioni fermano i mastini sul più bello: il Banco Bpm Sport Management perde 12-9 in casa dello Jadran Spalato in Champions League

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella prima giornata del girone di ritorno di Len Champions League, il Banco Bpm Sport Management nella piscina dello Jadran Spalato perde per 12-9 dopo una partita strana. I mastini di coach Baldineti non approcciano al meglio il match e restano a lungo sotto nel punteggio, quando sul più bello riescono a passare in vantaggio, sul più bello scompaiono dalla vasca e nell’ultimo quarto – con cinque giocatori espulsi – subiscono un parziale di 5-1. La squadra di Baldineti non sfrutta il mezzo passo falso dello Jug Dubrovnik, fermato sul pareggio dall’Olympiacos Pireo, restano in seconda posizione ma dovrà sudare le mitiche sette camicie per centrare le Final Eight di Champions. Bruni e Di Somma segnano una doppietta a testa ma la statistica più evidente sono le cinque espulsioni definitive (Alesiani, Di Somma, Mirarchi, Bruni e Valentino) che hanno di fatto costretto i mastini con i numeri contati nella frazione decisiva.

Si ritorna a giocare in campionato. Luongo e compagni, sabato 9 febbraio, giocheranno a Brescia contro la Leonessa, attualmente al primo posto in classifica appaiata alla Pro Recco, mentre il Banco Bpm Sport Management insegue a tre lunghezze di distanza.

Le voci del post partita.Coach Marco Baldineti: “È stato molto difficile giocare questa partita. Loro sono stati veramente aggressivi e hanno fatto una gara al limite della brutalità in ogni situazione e così diventa difficile giocare. Purtroppo non siamo stati tutelati e diventa complicato. Ad ogni modo non ci perdiamo d’animo”.

Il film della partita

Primo quarto: Dopo quattro minuti Zovic porta in vantaggio i padroni di casa e a tre secondi dalla sirena Sekta griffa il 2-0.

Secondo quarto: In avvio Fondelli accorcia le distanze in superiorità numerica con Alesiani, Di Somma (2) che si involano sul 2-4. Kovacic riporta sotto i suoi ma nell’ultimo minuto succede di tutto: Kovacic pareggia, Drasovic riporta in vantaggio i mastini, Power griffa il pari all’intervallo lungo (5-5).

Terzo quarto: Dolce riporta in vantaggio i bustocchi ma Krapic e Milardovic girano ancora la storia (7-6). In rapida successione Bruni e Valentino firmano il controsorpasso (7-8).

Quarto quarto: Nel periodo decisivo i padroni di casa piazzano un 3-0 fulmineo con Setka (2) e Kunac. La rete di Power a due minuti dal termine è un macigno (11-8). Bruni prova a riaprire la contesa a 90 secondi dal termine, ma Setka fissa il definitivo 12-9.

Tabellino

Jadran Spalato-Banco Bpm Sport Management 12-9 (2-0, 3-5, 2-3, 5-1)

Jadran Spalato: Anic, Kunac 1, Zovic 1, Krapic 1, Butic, Delic, Power 2, Popovic, Viskovic, Milardovic 1, Setka 4, Kovacic 2, Podrug.

Banco Bpm Sport Management: Lazovic, Dolce 1, Damonte, Alesiani 1, Fondelli 1, Di Somma 2, Drasovic 1, Bruni 2, Mirarchi, Luongo, Casasola, Valentino 1, Nicosia. All. Baldineti

Arbitri: Radoslaw (POL) e Teixido (ESP)

Risultati

Jadran Spalato-Banco Bpm Sport Management 12-9; Mladost Zagabria-Szolnoki 8-11; Hannover-Spandau 11-7; Olympiacos Pireo-Jug Dubrovnik 10-10.

Classifica

Jug Dubrovnik 22; Banco Bpm Sport Management 16; Szolnoki e Olympiacos Pireo 12; Mladost Zagabria 8; Spandau 7; Hannover e Jadran Spalato 6.

Prossimo turno

Mercoledì 27 febbraio

Spandau-Banco Bpm Sport Management; Hannover-Szolnoki; Jadran Spalato-Olympiacos Pireo; Mladost Zagrabria-Jug Dubrovnik.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA