Coppa Cev: Graz-BUSTO: 0-3 (11-25, 21-25, 14-25)
La Uyba passeggia a Graz con Meijners titolare

La Yamamay e-work Busto Arsizio domina in Stiria e mette un'ipoteca sui quarti di finale. Meijners titolare, segnali di risveglio da Grobelna

CEV

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Yamamay e-work Busto Arsizio batte nettamente Graz nella partita di andata deli ottavi di finale di Coppa Cev. Al Reiffeisen Sportpark la differenza tra le due squadre a tratti è quasi imbarazzante e il punteggio non ammette repliche: 0-3 (11-25, 21-25, 14-25). Mencarelli ha lasciato a Busto Vittoria Piani alle prese con un dolore alla schiena (in distinta la baby ex Club Italia Katarina Bulovic) e ha lanciato da primo minuto in campo, per la prima volta in stagione, Flo Meijners. Con l’andare della partita l’allenatore umbro ha concesso ampio spazio anche a Cumino e Botezat. Staffetta anche tra Gennari ed Herbots, in campo un set e mezzo ciascuna. Massimo risultato, insomma, con il minimo sforzo: le farfalle in poco più di un’ora di gioco hanno messo una seria ipoteca sul passaggio del turno. Al Palayamamay, il 24 gennaio, basterà difatti vincere due set, ma con la differenza vista in campo questa sembra una pura formalità.

Miglior marcatrice del match è, finalmente, Kaja Grobelna che mette a referto 17 punti, molto bene anche Meijners (12) ed Herbots (10). Incredibile la prestazione dai nove metri delle farfalle: sono difatti ben 12 gli ace segnati, con Grobelna, Meijners e Botezat a segno tre volte a testa. Il prossimo impegno per Gennari e compagne sarà domenica 23 dicembre alle ore 17.00. In un Derby del Ticino d’alta classifica al PalaYamamay arriverà Novara.

Le voci del post partita

Coach Marco Mencarelli“La partita è stata come l’aspettavamo, una gara in cui è stato difficile tenere il nostro ritmo, perchè un avversario così tende a spezzare molto la continuità del gioco e quindi siamo stati costretti a rincorrere situazioni che non siamo abituati a gestire. Con palla in mano a noi per larghi tratti è stato facile chiudere gli attacchi, mentre nel secondo set un po’ di fatica in ricezione sulle loro battute forzate ha consentito a Graz di prendere fiducia e tenere più in equilibrio lo score. Per il resto poco da raccontare”.

Il film della partita

Mencarelli per la trasferta europea si affida Orro in diagonale con Grobelna, Bonifacio e Berti al centro, Gennari e Meijners in banda, Leonardi libero. Risponde Jesenko con Grebien-Aichholzer, Nesimovic-Dumphart, Dorfler-Ebster, Radl.

Primo set: La squadra di Mencarelli, con Meijners per la prima volta titolare con un turno di riposo concesso ad Herbots, prova subito a mettere le cose in chiaro con una partenza sprint da 0-4 che subito diventa 2-11. La differenza tra i due team in campo è sensibile e il 3-16 ne è dimostrazione. Le austriache hanno un piccolo sussulto (da 6-20 a 9-20) ma in meno di venti minuti il set si chiude sul 11-25. Meijners mattatrice con 7 punti, seguita da Grobelna con 5.

Secondo set: La musica è diversa nella seconda frazione, almeno in avvio, sino a quando le farfalle griffano l’allungo (4-7), le padrone di casa trovano però il sorpasso (8-7) e rintuzzano poi gli assalti bustocchi (9-11 e 11-13). La situazione non sembra volersi schiodare (18-18) e Mencarelli prova allora la carta Botezat per Bonifacio. Le farfalle scappano subito a 18-21 e non si fermano finché non vedono il 21-25. Grobelna e Meijners continuano la loro ottima prestazione avendo già raggiunto entrambe quota 11.

Terzo set: Mencarelli riparte con Gennari che dà la staffetta a Herbots e Cumino che prende il posto di Orro, in campo ancora Botezat, ma cambiando gli addendi, la somma non cambia: 1-5. Le austriache però non si danno per vinte e provano a rientrare (8-10) ma la squadra di Mencarelli scappa ancora (8-14). Le farfalle hanno solo voglia di chiudere in fretta e sul giro a servizio di Cumino piazzano un parziale di 8-0 che in pratica avvicina la calata del sipario (8-18). A farlo scendere definitivamente ci pensa Herbots (14-25).

Tabellino

Graz-Uyba: 0-3 (11-25, 21-25, 14-25)
UVC Holding Graz: Schröttner, Dörfler 7, Aichholzer 1, Dumphart 3, Tuluk, Konrad ne, Ebster Schwarzenberger 5, Ehrhart 12, Grebien, Nesimovic 1, Oberhauser (L), Witsch 3, Peischl, Radl (L). All. Jesenko. Battute: vincenti 5, errate 8. Muri: 2.
Yamamay E-Work Busto Arsizio: Bulovic ne, Peruzzo ne, Herbots 10, Grobelna 17, Gennari 1, Cumino 1, Orro 1, Leonardi (L), Bonifacio 4, Meijners 12, Berti 6, Botezat 4. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 12 (Grobelna, Meijners e Botezat 3), errate 4. Muri: 6 (Meijners 3).
Arbitri: Hulka (UKR) e Jettkandt (NED).
Durata set: 19′, 24′, 18′. Tot.: 61′.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA