Brescia-Busto: 1-3 (21-25, 25-18, 24-26, 36-38)
La Uyba torna seconda in classifica: le farfalle vincono la… maratona

La Unet e-work Busto Arsizio viola Montichiari dopo un'autentica maratona, con il quarto e decisivo set durato quasi un'ora e concluso 36-38. Leonardi pazzesca; benissimo Gennari e Bonifacio

Igor Mutinari

MONTICHIARI

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Attacco al cuore! La Unet e-work Busto Arsizio, dopo una partita incredibile, sconfigge a domicilio Brescia, in uno dei tanti derby lombardi della stagione, conquistando 3 punti d’oro che valgono il secondo posto in classifica. Le farfalle di coach Mencarelli escono vincitrici dal PalaGeorge di Montichiari per 1-3 (21-25, 25-18, 24-26, 36-38) in quasi due ore e mezza di gioco (solo il quarto e decisivo set, dura quasi un’ora e per conquistarlo le farfalle devono annullare 4 set-point, mancando 10 match point). Bellissimo che, a chiudere la contesa, sia stata una Meijners sempre più integrata. In effetti Mencarelli, a breve distanza dalla vittoriosa trasferta a Dresda, ha bisogno di forze fresche dalla panchina e lascia tanto spazio a Botezat, Piani e, appunto, Mamma Flo.

La Mvp del match, mai premio fu più giusto, è Giulia Leonardi che riceve con ottime percentuali (72% di positiva e 48 di perfetta), ma dà il meglio di sè in difesa: le regole della fisica e della logica le ha dimenticate. Alessia Orro manda in doppia cifra quattro farfalle: Gennari (19), Piani (14), Herbots e un’ottima Bonifacio (12).

Il prossimo appuntamento per le biancorosse e socie sarà sabato 15 dicembre: alle ore 20.30 nell’anticipo al PalaYamamay arriverà Filottrano con la amatissima ex Pisani.

Le voci del post partita
Coach Marco Mencarelli: “Successo importantissimo, contro una squadra che gioca bene, equilibrata e forte, una squadra che deve essere sempre aggredita. Noi abbiamo provato a farlo, non sempre con continuità, ma fornendo un’ennesima prova di coralità e forza di gruppo come conferma il 38-36 dell’ultimo set”.
Alessia Gennari: “Non avrei voluto far andare la partita al tie-break perché sapevamo già prima di iniziare che avevamo poca benzina nelle gambe, vista la settimana molto intensa, poi abbiamo compensato di testa le carenze fisiche di oggi. Non è stata la nostra miglior partita, per merito dell’avversario che si è saputo adattare a noi. Quando si gioca punto a punto non importa se è una partita di campionato o una finale: nei momenti di grande tensione chi la sa gestire meglio porta a casa la partita”.

Pagelle
Piani 7, Peruzzo sv, Herbots 6,5, Grobelna 6, Gennari 7,5, Cumino sv, Orro 6,5, Leonardi 8,5, Bonifacio 7,5, Meijners 6,5, Berti 6,5, Botezat 6.

Il film della partita
Davanti al solito caloroso gruppo di tifosi (almeno 100) che colorano di biancorosso il PalaGeorge, Mencarelli ripropone lo stesso sestetto utilizzato in Coppa Cev: Orro agirà in diagonale con Grobelna, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots laterali e Leonardi libero. Risponde Mazzola con Di Iulio-Nicoletto, Veglia-Washington, Rivero-Villani, Parlangeli. Le farfalle sfoggiano la maglia bianca, bresciane in giallonero.

Primo set: A ripetizione Grobelna prova l’allungo (1-3 e 6-8) ma viene sempre rintuzzato dalle leonesse come in seguito anche per il 9-11 (ace di Berti). Prova poi Brescia la fuga con Rivero 18-16, ma il muro di Grobelna riporta avanti la Uyba (20-21). Il punto di Herbots dopo una doppia difesa (prima Leonardi e poi Grobelna) vale il 20-22. Il doppio errore di Rivero regala il set a Busto (21-25).

Secondo set: Le padrone di casa approcciano meglio il parziale (4-1) Busto prova a rientrare, ma i muri di Veglia e Nicoletti valgono l’8-3. La nuova entrata Meijners prova ad accorciare (13-10) ma Brescia si appoggia su Nicoletti e allunga in progressione fino al 18-25 (muro di Veglia su Piani).

Terzo set: Con Piani in campo al posto di Groblena, la Uyba prova a voltare pagina (1-5). Washington riavvicina le leonesse ma Orro inizia a variare l’attacco e Busto arriva a +5 (10-15). La coppia Washington-Rivero prova a riaprire i conti (16-18). Un ace della stessa Rivero chiude un parziale di 5-0 che vale il sorpasso (20-18). Bonifacio però trova il pari in primo tempo e il muro della stessa centrale è il primo set point, ne serve però un altro per chiudere il set: Gennari mette a terra il 24-26 che vale oro.

Quarto set: Nell’alternanza di emozioni, a partire meglio dopo il cambio campo è Brescia (5-1). Piani però guida la riscossa (6-5). Si fa e si disfa: Piani attacca out ed è 10-7. Vittoria però si riprende subito e Gennari mette la freccia (14-15). Il vortice non è ancora finito: Washington mura il 16 pari per un finale punto a punto. Rivero però segna l’ace del 20-18 e in set non adatto ai deboli di cuore Piani regala il vantaggio alla sue (21-22). Si va ai vantaggi: le farfalle devono sudarsi 10 match point (oltre ad annullare 4 set point alle bresciane) prima del pallonetto liberatorio di Flo Meijners (36-38).

Tabellino
Millenium Brescia-Unet E-Work Busto Arsizio: 1-3
(21-25, 25-18, 24-26, 36-38)
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava ne  Rivero 13, Norgini, Manig, Di Iulio 2, Pietersen, Villani 22, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi, Nicoletti 26, Veglia 4, Miniuk 2. All. Mazzola. Battute: vincenti 5, errate 14. Muri: 10.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 14, Peruzzo ne, Herbots 12, Grobelna 8, Gennari 19, Cumino ne, Orro 2, Leonardi (L) 1, Bonifacio 12, Meijners 6, Berti 5, Botezat 1. All. Mencarelli. Bauute: vincenti 5 (Berti 2), errate 15. Muri: 6 (Gennari 2).
Arbitri: Rolla e Oranelli
Durata set: 31′, 29′, 31′, 50′. Tot.: 141′.

Programma e risultati
Filottrano-Cuneo 3-1, Scandicci-Conegliano 3-1, Brescia-Unet e-work Busto Arsizio 1-3, Chieri-Bergamo 2-3, Club Italia-Firenze 0-3, Monza-Casalmaggiore (lunedì 10 dicembre, ore 20.30). Riposa: Novara.

Classifica
Novara 23*; Scandicci* e Unet E-Work Busto Arsizio* 20;Conegliano* 18;  Casalmaggiore* 17; Firenze 12; Brescia*, Monza* e Bergamo 11; Cuneo* 8; Filottrano* 6; Club Italia* 1; Chieri* 1.
* una partita in meno

Prossimo turno
Domemica 16 dicembre, ore 17.00
Unet e-work Busto Arsizio-Filottrano (sabato 15 dicembre ore 20.30), Novara-Chieri (sabato 15 dicembre, ore 20.30), Monza-Brescia, Firenze-Conegliano (sabato 15 dicembre, ore 20.30), Cuneo-Scandicci, Bergamo-Club Italia (sabato 15 dicembre, ore 20.30).

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA