BUSTO-BERGAMO: 1-3 (27-29, 23-25, 25-18, 23-25)
La Uyba trova il carbone nella calza. E Mencarelli s’arrabbia…

Senza le nazionali Herbots e Grobelna, le farfalle cedono in quattro set alle orobiche, facendo arrabbiare Mencarelli: per Busto è il quarto ko di fila

LODEDO

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Quarta sconfitta consecutiva per la Unet e-work Busto Arsizio che, nella prima partita del 2019, cede per 1-3 (27-29, 23-25, 25-18, 23-25) alla Zanetti Bergamo. Le farfalle, depotenziate dalla mancanza di due titolari come Grobelna ed Herbots (impegnate con la già qualificata nazionale belga in un torneo per gli Europei 2019 contro Israele), pagano a caro prezzo le assenze, ma a onor del vero, con Meijners e Piani all’esordio dal primo minuto, avrebbero potuto fare meglio.

Nel primo set difatti le biancorosse di Mencarelli sprecano tre set point, nel secondo comandano a lungo la contesa prima di cedere. Dopo un terzo set dominato, nel quarto set, al termine di un’incredibile rimonta, si spengono sul più bello.

Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, ma se la Uyba avesse avuto a disposizione Herbots e Grobelna, saremmo ancora a parlare di una sconfitta? Se le farfalle avessero sfruttato i set point avuti, saremmo a parlare di una sconfitta?
Non ci piace fare i populisti, ma oggi più che mai nella stanza dei bottoni, qualcuno dovrebbe porsi delle domande.

Top scorer biancorossa è Flo Meijners con 19 punti, seguita da Piani a 17 e Gennari 15. Bene Leonardi in seconda linea.

Le farfalle non si fermano mai: Gennari e compagne (regolarmente in campo Grobelna ed Herbots) ritorneranno in campo a Monza giovedì 10 gennaio alle ore 20.30 per la seconda giornata del girone di ritorno. Sarà l’inizio di un vero tour de force tra Campionato (13 gennaio in casa con Cuneo), Coppa Italia (quarti di finale: andata il 16 a Cremona con Casalmaggiore e ritorno il 21 al PalaYamamay) e Coppa Cev (ritorno degli ottavi con Graz il 24).

Le voci del post partita
Coach Marco Mencarelli: “Questa è una partita che non posso considerare sufficiente, ma che abbiamo provato in tutti i modi a giocarci. Per questo non sono deluso, solo arrabbiato, soprattutto per il risultato finale. Di certo ho voglia di tornare in campo subito. Le assenze di Grobelna e Herbots? Non le commento, ma nei finali punto a punto ci siamo sempre arrivati”.

Pagelle
Piani 6.5, Bulovic sv, Peruzzo sv, Gennari 6.5, Cumino sv, Orro 6.5, Leonardi 7, Bonifacio 6.5, Meijners 7, Berti 6, Ajack ne, Botezat 6. 

Il film della partita
Senza Grobelna ed Herbots, nel derby lombardo Mencarelli ha la formazione (quasi) obbligata: Orro giocherà in diagonale con Piani, Botezat e Bonifacio al centro, Meijners e Gennari in banda, Leonardi libero. Risponde Bertini con Cambi-Smarzek, Olivotto-Tapp, Mingardi-Acosta, Sirressi. Farfalle in biancorosso, orobiche in blu.

Primo set: Il match inizia sul filo del punto a punto sino a quando Meijners conquista il primo break (9-7). Orro getta benzina sul fuoco biancorosso con un’ace (12-9). Busto tocca anche il +4, ma Bergamo prova a rientrare (17-15). Il muro di Bonifacio su Tapp sembra però rimettere le cose a posto (19-15), anche se la stessa Tapp a servizio riapre i giochi (19-19). Il finale è concitato con le farfalle che non chiudono tre set-point, ne annullano due alle ospiti, ma poi cedono sotto i colpi ti Smarzek (27-29).

Secondo set: Le farfalle provano a scappare subito con Piani (4-2), ma Bergamo ribalta tutto in breve (4-5). Sotto i colpi di Smarzek la Zanetti scappa via (6-9). Mamma Flo però non ci sta e impatta (12-12). L’errore di Smarzek, sin qui dominante, regala un break alle bustocche (18-16), ma Courtney vi pone rimedio (19-19). Sul finale Bergamo, con l’innesto di Loda, trova il guizzo per chiudere (23-25).

Terzo set: Messe alle strette, le farfalle provano a rialzarsi (3-1). Appoggiandosi sulla verve di Meijners e su qualche errore bergamasco, la Uyba scappa via (13-7). Meijners sigla la doppietta che vale il 19-11 che è una sentenza sul set. A chiudere i conti è l’errore dell’ex Mingardi (25-18).

Quarto set: Bergamo prova in più occasioni la fuga (0-2 e 4-7) e con Courtney costruisce un tesoretto importante (6-12). Punto dopo punto la Uyba prova il recupero (14-16) e con l’ace di Orro torna a contatto (16-17). Loda trova due punti consecutivi che valgono il 17-21. Mencarelli però mette in campo Berti e la veneta pareggia subito (22-22). Gennari mette la freccia, ma Mingardi conquista un match-point: l’attacco out della capitana regala i tre punti a Bergamo (23-25).

Tabellino
Unet e-work Busto Arsizio-Zanetti Bergamo: 1-3
(27-29, 23-25, 25-18, 23-25)
Unet e-work Busto Arsizio: Piani 17, Bulovic ne, Peruzzo, Gennari 15, Cumino sv, Orro 4, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 19, Berti 2, Ajack ne, Botezat 8. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 3 (Orro 2), errate 11. Muri: 8 (Botezat 3).
Zanetti Bergamo: Smarzek 22, Imperiali, Olivotto 10, Sirressi (L), Courtney 17, Tapp 4, Carraro 1, Mingardi 3, Cambi 1, Loda 8, Acosta 4, Strunjak ne. All. Bertini, 2° Turino. Battute: vincenti 4, errate 12. Muri: 7.
Arbitri: Bassan e Canessa
Durata set: 31′, 28′, 27′, 29′. Tot.: 126′.
Spettatori: 2155.

Risultati 
Uyba-Bergamo 1-3, Brescia-Novara 3-2, Casalmaggiore-Conegliano 0-3, Club Italia-Monza 0-3, Chieri-Firenze 1-3, Scandicci-Filottrano 3-0. Riposa: Cuneo

Classifica
Novara 33; Scandicci e Conegliano 31; Monza 26; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Casalmaggiore 23; Firenze 19; Bergamo 18; Brescia 17; Cuneo 15; Filottrano 8; Chieri 5; Club Italia 2.

Prossimo turno
Mercoledì 9 gennaio, ore 20.30
Monza-Uyba (giovedì 10, ore 20.30), Novara-Scandicci, Bergamo-Casalmaggiore, Firenze-Brescia, Cuneo-Chieri, Filottrano-Club Italia. Riposa: Conegliano.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA