Al roster biancorosso si aggiunge un altro pezzo
La Uyba ufficializza Silvana Chausheva

La ventiduenne schiacciatrice bulgara è una nuova farfalla. Va a completare il reparto delle schiacciatrici a disposizione di coach Mencarelli. “La Uyba è una grande opportunità”

Igor Mutinari

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Uyba schiaccerà in bulgaro. La decima farfalla a disposizione di coach Mencarelli sarà Silvana Chausheva (22 anni), schiacciatrice proveniente dal Maritsa Plovdiv, il cui nome era da qualche settimana accostato alla squadra di patron Pirola. Nella stagione appena conclusa ha affrontato e messo in seria difficoltà la Unet Yamamay Busto Arsizio nei sedicesimi di finale di Coppa Cev. Chausheva, terza straniera nel roster biancorosso, ha segnato 4 punti nella gara di andata al PalaYamamay e 19 nel ritorno, trascinando le sue ad una prestigiosa per quanto inutile vittoria, dato che il turno lo passarono le bustocche. Si tratta di una schiacciatrice con spiccate propensioni offensive, in grado di giocare anche da opposto, da qualche anno nel giro della sua nazionale nonostante la giovane età.

Con gli arrivi già ufficiali di Bartsch, Gennari, Wilhite e Piani si completa così il reparto delle schiacciatrici. Un reparto profondo e con tante possibili varianti per Mencarelli che garantirà molte soluzioni in una stagione che si preannuncia intensa: con 13 giocatrici anziché 12, è presumibile che la Uyba sia impegnata su tre fronti tra Italia ed Europa. Allo stato attuale delle cose mancano ancora una centrale (Botezat molto probabilmente) ed entrambe le palleggiatrici, che dovrebbero essere Orro e Dall’Igna.

La scheda

Silvana Chausheva è nata il 19 maggio 1995 a Smolyan, è alta 188 centimetri e gioca nel ruolo di schiacciatrice. Dapprima ha militato nel club dell’Alba Blaj, esordendo anche in Champions League. Nel 2016 passa al Maritsa Plovdiv con cui vince 2 campionati. Dal 2014 fa parte della nazionale del suo paese.

“Appena ho saputo dell’interessamento della Unet Yamamay – il commento a caldo della neo-farfalla – ho sentito dentro di me un grande entusiasmo e non mi ci è voluto molto per dire sì alla proposta biancorossa. Credo che il campionato italiano sia il migliore ed è per me un sogno potervi giocare: sarà una enorme opportunità, per potermi migliorare e mettermi alla prova. Arrivo in una società tra le più forti in Italia e credo che la squadra che sta nascendo possa fare grandi cose. Ho già giocato al PalaYamamay, con la maglia di Plovdiv, e i fan mi hanno impressionato: so che seguono sempre la squadra con affetto e non vedo l’ora di conoscerli”.

Copyright @2017

LEGGI ANCHE

NELLA STESSA CATEGORIA