BUSTO-LEGNANO 3-0 (30-28, 25-9, 25-15)
La Uyba vola alto, Legnano k.o. nel derby / Le foto della partita

Netta affermazione nel derby per la Unet E-Work Busto Arsizio che affonda Legnano e conquista la quinta vittoria consecutiva. Mercoledì (ore 20.30) big-match al Palayamamay con Conegliano

GioGara

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Quinta vittoria di fila per la Unet E-Work Busto Arsizio che al PalaYamamay soffre solo un set, prima di avere la meglio agevolmente della Sab Legnano 3-0 (30-28, 25-9, 25-15).

Coach Mencarelli, davanti agli oltre tremila del PalaYamamay, ritrova Diouf e la lancia subito nella mischia, schierando quindi, nel derby Busto-Legnano, il sestetto titolare. Già nella prima frazione le farfalle provano l’allungano, ma sul finale si fanno recuperare, sprecano 4 set-point, ne annullano 2, ma alla fine chiudono. La partita in pratica finisce qua, perché Legnano non riesce più ad impensierire Stufi e compagne.

La matematica nello sport è spesso un’opinione, ma nel caso del derby Busto-Legnano i numeri non mentono. La Uyba domina a muro (12 per le farfalle, 2 per Legnano), spadroneggia in attacco (44%-32%) e prevale in ricezione (72%-69%). Con questi presupposti il successo biancorosso è ampiamente legittimato e ora le farfalle possono sognare in grande sulle ali dell’entusiasmo. Mvp della partita è stata Beatrice Berti che ha sfoderato forse la sua miglior prestazione da quando veste biancorosso (12 punti con 4 muri e un eccellente 66% in attacco). Orro gestisce alla grande le sue attaccanti di palla alta mandandole tutte in doppia cifra: Diouf segna 16 punti, Bartsch ne aggiunge 15 e Gennari altri 12. Le farfalle avranno pochissimo tempo per riposarsi: mercoledì 22 novembre (ore 20.30), Stufi e socie torneranno sul teraflex amico del PalaYamamay per ospitare Conegliano in un match d’alta classifica.

Le voci del post-partita

Marco Mencarelli è soddisfatto dei tre punti conquistati: “Abbiamo vinto, ma ci sono ancora alcuni aspetti da migliorare. In questo periodo abbiamo messo molto fieno in cascina con tanti allenamenti fisici e abbiamo colto anche i risultati sul campo. Ora giocheremo più spesso, siamo pronti e cresceremo ancora. Questa partita è stata in linea con le mie aspettative. Diouf è stata fuori per un infortunio particolare che non le ha tolto lo stato di forma e quindi ho potuto schierarla”.

Non nasconde la sua felicità la mvp Beatrice Berti: “Nel primo set abbiamo fatto troppi errori, ma poi abbiamo imposto il nostro gioco approfittando anche di alcuni loro errori. Ora testa a Conegliano, sono molto forti, una squadra costruita per vincere, ma noi siamo cariche e vogliose di metterle in difficoltà”.

Chiude il giro un’amatissima ex, Valeria Caracuta: “Tornare al PalaYamamay è un’emozione unica, qui ho giocato i migliori anni della mia vita e la gente mi vuole ancora bene”.

Le pagelle: Orro 7, Diouf 7, Berti 7.5, Stufi 6.5, Bartsch 7, Gennari 7, Spirito 6.5. All-: Mencarelli 7.

La partita

Per il primo Derby Busto-Legnano in A1, coach Mencarelli conferma la squadra delle ultime due vittoriose uscite, spazio quindi a Orro in diagonale con Diouf, Stufi e Berti al centro, Bartsch e Gennari in banda con Spirito libero. Risponde Pistola con Caracuta-Mingardi, Pencova-Ogoms, Degradi-Newcombe, Lussana. Farfalle nella classica casacca biancorossa, legnanesi in giallonero.

Primo set: La Uyba parte bene con i colpi di Diouf e Bartsch (11-7), ma Legnano non demorde e con uin parziale di 0-4 sul turno di servizio di Newconbe torna in partita. L’equilibrio regna sovrano sin quando Diouf decide di girare il set: 21-18. Legnano però si aggrappa ancora al match approfittando degli errori di Diouf e Orro. Il finale è quindi tirato, Busto spreca due set-point e altrettanto fa subito dopo Legnano, alla fine la maratona viene decisa, al quinto set-point, dal muro di Bartsch su Mingardi (30-28).

Secondo set: Il turno iniziale di servizio di Bartsch è deleterio per Legnano (5-0) ma la musica non cambia con l’andare del parziale (11-5 e 15-7), Pistola prova a mescolare le carte con Coneo e Drews, ma Diouf, dopo due settimane di assenza, ha fame di punti e segna il 18-7. Da qui a chiudere (muro di Gennari per il 25-9) è solo questione di attimi.

Terzo set: Le farfalle partono sulla falsariga del set precedente e con il muro di Orro si prendono un consistente vantaggio (8-3). Nella fase centrale della frazione la formazione bustocca sembra di poter disporre delle avversarie sulla spinta di Bartsch (16-9). Il finale è quindi in discesa per la squadra di Mencarelli che chiude con la magia di Orro (25-15).

Tabellino

Unet E-Work Busto Arsizio-Sab Legnano 3-0 (30-28, 25-9, 25-15)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Stufi 5, Spirito (L), Gennari 12, Dall’Igna ne, Peruzzo ne, Orro 4, Diouf 16, Bartsch 15, Berti 12, Negretti, Chausheva , Botezat. All.: Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 1, errate 7. Muri: 12 (Berti 4).

Sab Volley Legnano: Degradi 8, Bartesaghi ne, Lussana (L), Pencova 4, Cumino, Ogoms 2, Mingardi 10, Martinelli, Coneo 1, Cecchetto ne, Caracuta 1, Newcombe 6, Drews 3. All.: Pistola, 2° Tettamanti. Battute: vincenti 1, errate 6. Muri: 1.

Arbitri: Canessa-Lot.

Durata set: 33′, 20′, 26′: 91′

Spettatori: 3018

Risultati

Uyba-Legnano: 3-0, Pesaro-Scandicci: 2-3, Filottrano-Modena: 0-3, Firenze-Casalmaggiore: 3-2, Novara-Bergamo: 3-0, Conegliano-Monza 3-0.

Classifica

Conegliano 18; Scandicci, Novara 17; Uyba 15; Modena 9; Pesaro 8; Legnano, Monza 6; Firenze 5; Casalmaggiore 4; Filottrano 3; Bergamo 0.

Prossimo turno

Mercoledì 22 novembre, ore 20.30

Uyba-Conegliano, Casalmaggiore-Filottrano, Bergamo-Firenze, Modena-Legnano, Scandicci-Novara, Monza-Pesaro.

La Futura vince e vola in vetta

Bella vittoria in rimonta per la Futura Volley Busto Arsizio che nel Derby della provincia ha la meglio in trasferta su Varese per 1-3 (25-21, 11-25, 21-25, 14-25) e raggiunge così in vetta la compagine piemontese di Romagnano a quota 16 punti dopo dei turni disputati.

Copyright @2017