il Busto 81 strappa il pari
L’Ardor affonda il Marnate. Campi impraticabili: pioggia di rinvii

L'Ardor abbatte la capolista Marnate Nizzolina; il Busto 81 strappa il pari; scivola la Borsanese. La pioggia ferma tutte le altre squadre bustocche. Recuperi a data da destinarsi

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

È la pioggia la vera protagonista dell’undicesima giornata dei campionati dilettantistici (nono turno per le bustocche di Terza Categoria). Le abbondanti precipitazioni cadute nei giorni scorsi hanno infatti reso impraticabili diversi campi della provincia, causando numerosi rinvii e sospensioni delle partite. Ancora da stabilire le date dei recuperi.

Eccellenza

Varesina-Busto 81: 2-2

Il Busto 81 riprende in extremis la Varesina e strappa un buon pareggio sul sintetico del “Mario Porta” di Vedano Olona. Primo tempo combattuto ed equilibrato, con diverse occasioni per entrambe le squadre che, però, rientrano negli spogliatoi a reti bianche. La seconda frazione di gara si apre con il lampo della Varesina, che sblocca il risultato al 52’ con il colpo di testa di Allodi sugli sviluppi di una punizione. Una manciata di minuti più tardi Mauro rimette le cose a posto trovando il tapin che vale l’1 a 1. Risposta istantanea dei rossoblù, che si riportano avanti con la botta di Deodato su calcio piazzato. Ma i Tori di mister Crucitti non ci stanno, e riescono a recuperare il risultato proprio a ridosso del 90esimo con la percussione di Torraca. 2 a 2 e triplice fischio

“Risultato giusto per quello che si è visto in campo. Bisogna anche fare i complimenti alla dirigenza della Varesina, che ci ha visto lungo sulle previsioni meteo e ha deciso di spostare il match sul sintetico di Vedano Olona” commenta il direttore tecnico Danilo Vago.

Promozione

Cas-Gavirate: RINVIATA

Prima Categoria

San Marco-Antoniana: RINVIATA

Seconda Categoria

Lonate Pozzolo-Beata Giuliana: RINVIATA

Parabiago-Borsanese: 4-2

La Borsanese di Davide Tomanin scivola sul sintetico di Parabiago. Succede tutto nel primo tempo, che vede ben 6 gol. I padroni di casa sbloccano le marcature nelle fasi iniziali di gara con uno stacco di testa su corner, poi un errore biancoazzurro in fase di disimpegno spalanca la strada al raddoppio dei padroni di casa. La risposta della Borsanese non si fa attendere e, dopo un’azione ben costruita dal basso, Durante apparecchia per D’Agnano che gonfia la rete con un tiro dal limite dell’area. Poco dopo, però, i padroni di casa trovano il terzo gol su calcio piazzato, seguito a ruota dalla rete che porta il risultato sul 4 a 1. Prima di rientrare negli spogliatoi, Tagliabue si fa trovare nel posto giusto al momento giusto e riaccende le speranze dei biancoazzurri ribattendo in rete il tiro di De Michele. Nella ripresa la Borsanese cresce e si procura numerose occasioni, ma il Parabiago è bravo a chiudere gli spazi e a congelare il risultato.

“Dobbiamo ancora lavorare sull’approccio mentale alle partite. Continuiamo a fare troppi errori e a concedere troppi gol su disattenzioni nostre. L’aspetto positivo è che i ragazzi non hanno mai mollato e siamo sempre rimasti in partita, ma continuiamo a pagare a caro prezzo le nostre sbavature” sottolinea mister Tomanin.

Terza Categoria

Marnate Nizzolina-Ardor: 0-4

L’Ardor di Matteo Gastaldello affonda l’“Invincibile Armata” Marnate Nizzolina. Un’impresa vera e propria quella dei bustocchi, che sono riusciti a rifilare un roboante 4 a 0 in casa della capolista, nonché favoritissima del girone A della delegazione di Varese, che prima di questa partita veleggiava davanti a tutti a punteggio pieno. La compagine di Sant’Edoardo impiega solo 10 minuti per sbloccare il match con la conclusione ad incrociare del classe 2001 Genoni, che trova l’interno del palo e gonfia la rete. Poco dopo arriva subito l’episodio chiave del match: qualche parola di troppo rivolta al direttore di gara costa carissimo al difensore marnatese, che riceve il rosso diretto e finisce sotto la doccia. I ragazzi di mister Gastaldello sfruttano al meglio la superiorità numerica e trovano il raddoppio con la bella giocata di Franzini, che taglia dentro e insacca la conclusione a giro sul palo più lontano. Nella ripresa il Marnate si fa vedere spesso in avanti, ma i bustocchi reggono bene e nel finale Iotti sale in cattedra. L’attaccante bustocco brucia la fascia e prova la conclusione, il portiere marnatese si oppone in un primo momento, ma sulla respinta arriva Genoni che firma il 3 a 0. Poco dopo Iotti si rende protagonista di un’altra percussione e, ancora una volta, il suo tiro viene respinto, ma Franzini si fa trovare al posto giusto nel momento giusto per siglare il tapin che vale il definitivo 4 a 0. Dopo le otto vittorie in altrettante partite disputate, si interrompe così la serie positiva del Marnate Nizzolina, che prima del triplice fischio resta anche in nove uomini (espulsione per doppio giallo). Ai ragazzi dell’Ardor l’onore di esser stati i primi a fermare i favoritissimi per la promozione in Seconda Categoria, risultato che permette ai bustocchi di salire al secondo posto della classifica a pari punti con il Torino Club e a -7 dai marnatesi.

“Abbiamo avuto molti problemi in settimana, ma oggi sul campo i ragazzi hanno risposto in una maniera veramente speciale, mi hanno emozionato. Devo solo fargli i complimenti, ci hanno creduto e hanno fatto qualcosa di straordinario. Le emozioni che mi ha regalato oggi questo gruppo non le dimenticherò mai. Spero di portare l’Ardor il più in alto possibile: questi ragazzi se lo meritano” commenta mister Gastaldello.

Oratorio San Filippo-Angerese: RINVIATA

Copyright @2019