Calcio e libri in campo insieme
L’Ardor serve l’assist alla cultura: nasce la “Biblioteca dello sport”

L’U.C. Ardor ha inaugurato la “Biblioteca dello sport”, intitolata alla memoria di Italo Andreolli e allestita nei locali della sede azzurra di via Bergamo

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Calcio e libri scendono in campo insieme a Sant’Edoardo, dove l’U.C. Ardor ha inaugurato, domenica 12 gennaio, la “Biblioteca dello sport”, intitolata alla memoria di Italo Andreolli e allestita presso i locali della sede azzurra di via Bergamo 12, proprio di fianco al campo da calcio dove gioca la squadra allenata da mister Matteo Gastaldello (Terza Categoria).

L’iniziativa, fortemente voluta dalla società bustocca, è stata appoggiata dall’amministrazione comunale e realizzata con il fine di insegnare e educare alla cultura sana e positiva dello sport. A tagliare il nastro inaugurale il vicesindaco e assessore alla cultura Manuela Maffioli insieme alla vicepresidente dell’Ardor e madre del progetto Francesca Mason e al presidente Sandro Meraviglia, con la benedizione del parroco di Sant’Edoardo don Antonio Corvi ed alla presenza di tanti piccoli calciatori del settore giovanile accompagnati dai genitori. “Ogni volta che si inaugura un nuovo spazio culturale è sempre un momento di gioia che va degnamente festeggiato come in questo caso – commenta Maffioli -. La cultura è il faro che illumina le menti. Un plauso ai vertici dell’Ardor che hanno deciso di unire due importanti strumenti di crescita e di educazione come lo sport e i libri, creando un ambiente positivo per la collettività”.

Il vicesindaco ha donato alla madre del progetto, Francesca Mason, un libro (intitolato “Di che sport sei?”, foto in basso) che è andato ad aggiungersi all’offerta della neonata biblioteca dello sport, che sarà possibile visitare negli orari di apertura della segreteria della società. “I libri (naturalmente a tema sportivo) sono stati quasi interamente donati da soci dell’Ardor e saranno a disposizione di tutti, sia con la possibilità di sfogliarli qui, sia con quella di portarli a casa grazie all’apposito registro prestiti – aggiunge la vicepresidente dell’Ardor -. Con questa iniziativa, oltre a promuovere la cultura positiva dello sport, abbiamo voluto anche ricordare molti personaggi che hanno lasciato il segno in questa società”. Infine, il presidente Sandro Meraviglia chiude con un ricordo per Italo Andreolli, storica bandiera ardorina cui è stata intitolata la biblioteca: “L’inaugurazione della biblioteca cade proprio nel giorno del venticinquesimo anniversario della scomparsa di Italo, una persona che ci ha dato tanto, soprattutto in termini di educazione nel sociale nello sport”.

Consegna del libro “Di che sport sei?”

Inaugurazione della Biblioteca dello sport

Copyright @2020