GRAZIE AD AUBAM ONLUS
L’arrivo dei bimbi di Chernobyl a Busto: “Un’emozione grandissima”

Sono sbarcati in Italia, lo scorso sabato pomeriggio, 56 ragazzini ucraini che saranno ospitati delle famiglie bustesi per alcune settimane di soggiorno “terapeutico” e rigenerante. Ad accoglierli l'assessore Miriam Arabini, visibilmente commossa

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Li riconosci subito, i bambini di Chernobyl, per i loro occhi azzurri e la pelle chiarissima. Lo sguardo smarrito di chi è sbarcato per la prima volta in Italia  e i grandi sorrisi di chi ha già vissuto questa esperienza  e aspetta solo di riabbracciare quelli che ormai considera, a tutti gli effetti, i propri “genitori adottivi”. E’ sempre una gioia l’arrivo dei ragazzini ucraini, sbarcati a  Busto, lo scorso sabato pomeriggio, per alcune settimane di soggiorno terapeutico e rigenerante nel nostro Paese. Un periodo di vacanza che darà loro la possibilità di respirare aria pulita, mangiare cibi sani per aiutarli a recuperare in parte le difese immunitarie e liberare l’organismo dagli elementi radioattivi ancora presenti nel paese d’origine.

Quest’anno sono 56 i ragazzini, di età compresa tra i 7 e i 17 anni (15 dei quali alla loro prima esperienza) ospitati da 51 famiglie che hanno aderito al progetto di Aubam Onlus, iniziativa condotta ogni anno con successo dal presidente della sezione bustese Antonio Tosi, grazie ad una bella rete di solidarietà familiare. Ad accoglierli, al loro arrivo al Museo del Tessile, c’era l’assessore all’Inclusione Sociale, Miriam Arabini che è riuscita a stento a trattenere qualche lacrima: “Vedere l’arrivo di questi bimbi meravigliosi è una grandissima emozione, da pelle d’oca. Ti sono grata “Pedela” (Antonio Tosi) per tutto quello che fai – ha detto Arabini visibilmente commossa – a 32 anni di distanza da quel tragico avvenimento, questi bambini hanno bisogno del nostro aiuto. Accoglierli è un gesto d’amore che si dà e si riceve. In qualità di assessore ringrazio di cuore le famiglie perché ne beneficeranno moltissimo in salute”.

Tosi, a sua volta, ha rivolto un grazie profondamente sentito  all’assessore “perché il suo ufficio, per noi di Aubam, è sempre aperto”.  Per i ragazzini si apre ora un ricco programma di intrattenimento che li accompagnerà durante l’intero soggiorno. Dopo la condivisione del “pane dell’amicizia” alla chiesa di San Giulio di Cassano Magnago, giovedì 14 l’apericena al Castello dei Cento Tetti, mercoledì 20 giugno, grigliata in compagnia al Centro Familiare Gerbone. Da domenica 24 a sabato 30 giugno,trascorreranno una settimana al mare alla colonia di Alassio organizzata dall’amministrazione comunale. Giovedì 5 luglio, gelato al Bar Renato, sabato 7 e domenica 8 luglio, gita al rifugio “Gattascosa” di Bognanco, mercoledì 11, pomeriggio in piscina all’Idea Verde, sabato 14 tradizionale cena con il Gruppo Alpini. La ripartenza per l’Ucraina è prevista martedì 17 luglio.

Copyright @2018