LA LEGA CHIEDE I VIGILI DI QUARTIERE
L’Assessore Vialetto risponde: “Gli agenti girano già a piedi”

Il gruppo della Lega Nord castellanzese pone ancora l’attenzione sul tema della sicurezza, invitando il Sindaco Cerini e la giunta comunale a istituire la figura del Vigile di quartiere

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il gruppo della Lega Nord castellanzese pone ancora l’attenzione sul tema della sicurezza, invitando il Sindaco Cerini e la giunta comunale a istituire la figura del Vigile di quartiere.

“La sicurezza è elemento fondamentale per lo sviluppo socio-economico di una città – spiega Angelo Soragni – sul territorio castellanzese si sono verificati diversi episodi di furto, atti di vandalismo, danneggiamenti, scippi e abbandono di rifiuti tossici, e per questo riteniamo necessario mettere in atto efficaci politiche integrate di sicurezza, affiancando alle attività preventive e repressive svolte dalle forze dell’ordine la figura del Vigile di quartiere. Si tratta di una figura che ha la funzione di infondere sicurezza ai cittadini, facendosi carico dei problemi del quartiere, attraverso la costruzione di una rete di relazioni che consenta di individuare, prevenire e reprimere atti e situazioni di inciviltà, maleducazione e degrado, diventando un punto di riferimento per i cittadini per aumentare il livello di sicurezza sia reale sia percepito.

È per questo che chiediamo di realizzare un progetto esecutivo per attivare il Vigile di quartiere, individuando le risorse economiche necessarie, anche grazie alla partecipazione di possibili bandi regionali in tema di sicurezza. Sono gli stessi castellanzesi a chiederci di fare qualcosa di importante su questo tema, e un presidio del territorio così evidente come quello dei Vigili di quartiere sarebbe di sicuro una risposta efficace all’esigenza manifestata dalla cittadinanza”.

A rispondere a questa richiesta è l’Assessore Giuliano Vialetto: “sicuramente quello della sicurezza è uno dei temi cari alla nostra Amministrazione, sul territorio sono già presenti 48 telecamere e in questi giorni partiranno due nuove apparecchiature collocate sulla saronnese e su via Piemonte. Per quanto riguarda i Vigili di quartiere, anche se non è un progetto strutturato e non ha questo nome, a Castellanza qualcosa di simile c’è già; durante il turno di mattina, infatti, tutti i giorni un agente gira a piedi per le vie del paese, svolgendo così, di fatto, un ruolo analogo a quello da voi richiesto”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA