Sessanta alberi in una scuola elementare del paese
L’azienda Macchi festeggia 60 anni regalando “un bosco a Fagnano”

Festeggia 60 anni di attività lo storico marchio Macchi, fondato nel 1959 a Fagnano Olona. L’azienda ha in programma varie iniziative ed eventi tra cui il progetto “un bosco a Fagnano”, che prevede la piantumazione di 60 alberi in una scuola elementare a Fagnano, il paese che ha visto nascere la società ora multinazionale

FAGNANO OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Una data importante questo 2019 per l’azienda Macchi. Fondata a Fagnano Olona da Santino Macchi nel 1959, realizza generatori di vapore a fuoco diretto e recupero destinati al settore Oil & Gas, Petrolchimico ed Industriale. Nella sua continua crescita, la società ha creduto sempre nel Made in Italy, mantenendo in Italia tutte le attività di ingegneria e la maggior parte della produzione. L’affidabilità dei prodotti e l’alto livello di innovazione tecnologica hanno consentito a Macchi di installare più di 1.200 unità in oltre 60 Paesi, con un fatturato annuo che supera spesso i 100 milioni di euro. Nell’arco di 60 anni, le dimensioni, il peso e la potenza dei generatori di vapore sono progressivamente aumentati fino ad arrivare a 1.200 tonnellate di peso e 30 metri di altezza, corrispondente ad un palazzo di circa 8 piani.

La sede di Gallarate, la storica fabbrica a Fagnano Olona ed una grande area di assiemaggio a Marghera occupano più di 400 dipendenti, generando occupazione sul territorio.
Macchi può inoltre contare oltre che su uffici di rappresentanza anche su altre tre sedi: quella di Houston, punto strategico per sviluppare la presenza nel mercato americano, quella di Dubai ed un centro produttivo in Romania, la Macchi Romania Srl, affacciato sul fiume Danubio.

Il marchio varesino, che dal 1997 fa parte del Gruppo Sofinter, è da sempre sinonimo di affidabilità e di innovazione ed è fortemente impegnato nelle attività di Ricerca e Sviluppo orientate ad un continuo miglioramento dei prodotti e dell’efficienza energetica nel pieno rispetto dell’ambiente, come dimostrato dallo sviluppo di bruciatori a bassissime emissioni Nox e dallo sviluppo di tecnologie di generatori di vapore ad alto rendimento in grado di utilizzare gas poveri a basso contenuto energetico.

Macchi, pensando al futuro, ha avviato un intenso programma di Ricerca e Sviluppo per migliorare l’operatività e la digitalizzazione dei Boilers. Grazie all’algoritmo proprietario, ABS Macchi (Advance Boiler System Macchi) supporta gli utenti nel gestire la caldaia nel modo più efficiente e con una più profonda comprensione del funzionamento, per aumentare l’affidabilità di esercizio che è già, oltre alla durata nel tempo, un punto di forza dei prodotti dell’azienda.

Per festeggiare questo importante traguardo, Macchi ha in programma varie iniziative ed eventi tra cui il progetto “un bosco a Fagnano”, che prevede la piantumazione di 60 alberi in una scuola elementare a Fagnano Olona, il paese che ha visto nascere la società.

“I prossimi anni saranno caratterizzati da una continua spinta a trovare nuove soluzioni di innovazione del prodotto – commenta Giorgio Bona, Direttore Generale di Macchi – sarà fondamentale essere più agili per potersi adattare alle sempre nuove esigenze dei clienti, focalizzate non solo sugli aspetti di performance, ma anche sulle modalità e sui tempi in cui queste vengono ottenute. Non si potrà più utilizzare un unico business model, ma occorrerà essere flessibili e adattare o cambiare quello esistente ai nuovi paradigmi con cui si muove il mercato”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA