PAOLO COLOMBO SULLA CASA DI RIPOSO
“Le minoranze sono tenute completamente all’oscuro”

Con la media dell’età dei cittadini che sta diventando sempre più alta, i servizi diretti alle fasce più anziane della popolazione castellanzese sono sempre di più un tema attuale, che Forza Italia e il consigliere Paolo Colombo hanno voluto affrontare in una mozione presentata insieme ai colleghi della Lega Nord

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Con la media dell’età dei cittadini che sta diventando sempre più alta, i servizi diretti alle fasce più anziane della popolazione castellanzese sono sempre di più un tema attuale, che Forza Italia e il consigliere Paolo Colombo hanno voluto affrontare in una mozione presentata insieme ai colleghi della Lega Nord. “Il tema è particolarmente rilevante – spiga Paolo Colombo – il trasferimento della casa di riposo, il probabile aumento degli ospiti e l’utilizzo del sito degli ex Camilliani costituiscono un insieme veramente unico di opportunità e di rischi, per Castellanza. L’attuale struttura della casa di riposo, infatti, ha bisogno di essere rinnovata dopo aver svolto per decenni ed egregiamente il proprio lavoro, ma il metodo che la Giunta Cerini ha scelto per affrontare la questione è sconcertante.

Si sente parlare nelle segrete stanze del Sindaco di nuova struttura, di numero di posti letto, di potenziali privati da coinvolgere nella gestione; tutti elementi che fanno pensare ad un progetto già in stato avanzato di definizione. Ma, ad oggi, l’Amministrazione non ha mai chiarito quale sia il proprio progetto politico in merito al tema degli ospiti del centro anziani nel suo complesso, e non si conosce quali indirizzi abbia dato il Sindaco ai quattro consiglieri di amministrazione da lei nominati nel CDA della Fondazione Moroni. Sarebbe oltretutto riduttivo limitarsi a discutere delle Casa di Riposo senza aver chiaro quale politica si intende perseguire a Castellanza per affrontare il tema dell’invecchiamento della popolazione in termini di strutture sociosanitarie da mettere a disposizione, di servizi di assistenza sociosanitari dedicati agli anziani, con riferimento agli spazi ricreativi ad essi dedicati e alle iniziative per la loro valorizzazione. Ma nulla di tutto ciò traspare dagli atti dell’amministrazione. Riteniamo doveroso per il Sindaco e la Giunta assumere una posizione chiara, che possa essere adeguatamente discussa in Consiglio Comunale, una posizione aperta alla partecipazione di tutte le forze politiche sugli argomenti strategici per il nostro futuro, abbandonando gli atteggiamenti di chiusura ed isolamento che attualmente contraddistingue il loro modo di agire.

Per questo nei giorni scorsi, insieme ai consiglieri della Lega, ho presentato una mozione con la quale si è chiesta la convocazione urgente della commissione tecnica per “prendere atto delle intenzioni, proposte, progettualità in corso di discussione, analisi, studio con riferimento alla ventilata delocalizzazione e/o istituzione di RSA” presso l’area ex Camilliani, per fare luce su un tema che la Giunta Cerini sta gestendo tenendo le minoranze completamente all’oscuro. Non è la prima volta, anzi si può affermare che si tratta ormai della cifra distintiva di questa amministrazione che, nonostante si chiami “partecipiamo”, evita in ogni modo il confronto. L’impegno e l’attenzione di Forza Italia su questo tema resteranno altissimi, per garantire ai cittadini una adeguata informazione e per contribuire, se ce lo permetteranno, alle scelte strategiche, per il bene della nostra Città”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA