- InformazioneOnLine - https://www.informazioneonline.it -

“Le mozioni di Palazzo ci fanno diventare lo zimbello della provincia”

Dopo la mozione presentata dal rappresentante di Sognare Insieme Castellanza Michele Palazzo, che chiede ai rappresentanti dell’Amministrazione di presenziare ai funerali [1] dei cittadini castellanzesi, a rispondere è il Sindaco Mirella Cerini, che sottolinea come il livello del confronto sia sceso veramente troppo in basso.

“Sinceramente l’ennesima uscita di Michele Palazzo non mi ha innervosito – spiega il Sindaco Cerini – mi ha fatto vergognare; dopo la pubblicazione degli articoli riguardanti la sua mozione ho iniziato a ricevere numerosissimi messaggi dagli altri amministratori che mi prendevano bonariamente in giro per il livello a cui è sceso il confronto politico nella nostra città.
Grazie alle numerose trovate, come questa, stiamo diventando lo zimbello della provincia, e questo non è certo quello che i castellanzesi si meritano.
Questo tipo di atteggiamento, in cui si cavilla su temi di basso livello, che esulano dal confronto istituzionale sui temi di vera importanza per la città, fa sì che i nostri concittadini si allontanino sempre di più dalla politica, che inizia ad essere vista solo come qualcosa di sciocco e superficiale”.

“Il consigliere Palazzo – prosegue Cerini – continua a presentare mozioni su mozioni, la maggior parte delle quali assomiglia molto a quella in cui ci viene chiesto di partecipare ad ogni funerale che si tiene in città. Questo, di fatto, sta impedendo al consiglio comunale di affrontare i temi di vera importanza per Castellanza, spesso contenuti nelle richieste presentate dalle altre formazioni politiche.
Questa modalità dell’uso delle mozioni manca di rispetto e decoro istituzionale, poiché, lo ribadisco, prima di poter discutere quelle presentate dalle altre minoranze è necessario esaurire le numerose decine presentate da lui sin dal giorno dopo le elezioni. Quindi altro che portare i desideri dei cittadini in Comune, quest’atteggiamento manca di rispetto proprio ai cittadini, perché impedisce un sereno confronto in consiglio sui temi di reale importanza per la nostra città”.

Infine una riflessione sull’ultima richiesta presentata da Palazzo: “Non entro nemmeno nel merito di questa mozione in cui chiede che io partecipi in qualità di Prima Cittadina ai funerali dei castellanzesi, ma mi permetto di fare una riflessione. In una mozione presentata qualche tempo fa, Palazzo sostiene che a Castellanza non sia necessario un Sindaco a tempo pieno, mentre adesso ne presenta una che richiede la presenza degli amministratori proprio a tempo pieno. In tutto questo, personalmente, vedo un po’ di confusione”.