Prima dell’anno infuocata per i tigrotti
Espulsioni, gol e polemiche: Lecco-Pro Patria 1-3

Gucci, Zaro e Disabato firmano la vittoria della capolista Pro in un derby lombardo infuocato, caratterizzato da tre espulsioni (tutte sul fronte lecchese), un rigore sbagliato da Santana e tante polemiche

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

Lecco

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel primo appuntamento del 2018, la capolista Pro Patria riparte col piede giusto, violando il Rigamonti-Ceppi di Lecco, al termine di una partita elettrica e incandescente, caratterizzata e condizionata da tre espulsioni fra i padroni di casa e tante polemiche, anche nel post-partita con la presidentessa Patrizia Testa che risponderà per le rime alle pesanti insinuazioni in materia arbitrale ricevute in sala stampa.

Ma andiamo con ordine: nonostante una buona partenza bustocca, i lecchesi al 22′ sbloccano il risultato con una girata incrociata di Bertani che, nell’esultanza, si guadagna il secondo giallo, venendo così espulso fra le proteste del pubblico locale ed in particolare del patron bluceleste Di Nunno (allontanato dal campo per essersi avvicinato minacciosamente all’arbitro Monaco). In superiorità numerica, i tigrotti prima falliscono il pari con Santana, il cui tiro dal dischetto al 34′ si infrange sulla traversa, poi lo agguantano al 44′ con il colpo di testa vincente del neo entrato Gucci. All’intervallo sull’1-1, dopo un recupero infinito per le vibranti polemiche sul fronte di casa, in avvio di ripresa Zaro ribalta il risultato al 47′ da sotto misura, facendo perdere letteralmente la testa al Lecco che, nel giro di breve, subisce altre due espulsioni (Cavalli e Moleri). In 11 contro 8, la Pro mette al sicuro il risultato al 72′ con il tris di Disabato che chiude ogni discorso.

In classifica, dove vincono tutte le prime delle classe, i bustocchi di Javorcic restano al comando, con una lunghezza di vantaggio sul Darfo Boario, in vista del big match di domenica prossima allo “Speroni” contro il Rezzato.

PRIMO TEMPO

Allo stadio “Rigamonti Ceppi” di Lecco, aperto a soli 120 tifosi biancoblù, Javorcic punta sull’accoppiata Santana-Le Noci in attacco, con Colombo a centrocampo (Disabato è in panchina). Fra i blucelesti di Delpiano (in completo amaranto) occhi puntati sul bomber legnanese Bertani, autore di otto reti nelle ultime nove gare.

00′ – Calcio d’inizio: coreografia nella curva lecchese (“Noi vogliamo 11 leoni”)

01′ – Pro in campo con la gloriosa maglia biancoblù

02′ – Tigrotti subito pericolosissimi: sulla conclusione di Le Noci, il portiere Nava si salva in corner

10′ – Più Pro che Lecco in questo avvio di gara

15′ – Botta e risposta anche sugli spalti: i cinquantina ultras biancoblù si fanno sentire

18′ – Primo giallo del match: ammonito Bertani

20′ – Il terreno, in cattive condizioni, non favorisce il fraseggio tigrotto

22′ GOL LECCOLa girata incrociata di Bertani, da dx a sx, finisce nell’angolino basso: 1-0

23′ – Nell’esultanza Bertani, già ammonito, si becca il secondo giallo, venendo espulso dall’arbitro Monaco

24′ – Il patron bluceleste Di Nunno non sta nella pelle: clima incandescente in campo e sugli spalti

25′ – Mentre Di Nunno – trattenuto a fatica – viene invitato a lasciare il campo, Santana ne approfitta per cambiarsi la maglia

32′ – Rigore per la Pro su un contatto in area lecchese: nuove proteste, ma la palla era intanto entrata in rete

34′ – Dal dischetto Santana centra la traversa, mentre Rea (forse toccato dallo stesso Marito) cade a terra

41′ – Javorcic vuole sfruttare la superiorità: dentro Gucci per Gazo

44′ GOL PRO PATRIA – Sulla punizione di Le Noci, il neo entrato Gucci ristabilisce l’equilibrio: 1-1

51′ – Dopo 6′ di recupero, squadre negli spogliatoi: all’intervallo 1-1 a dir poco incandescente, con vantaggio lecchese siglato Bertani, poi espulso fra le proteste blucelesti, e pareggio tigrotto sul finire di frazione con il neo entrato Gucci: nel mezzo la traversa centrata da Santana su rigore.

SECONDO TEMPO

Alla ripresa un cambio sul fronte lecchese, nessuno sul versante tigrotto, dove sul finire di primo tempo Javorcic aveva già azzeccato la mossa vincente, facendo entrare Gucci

00′ – Ripartiti

03′ – GOL PRO PATRIA – Su angolo, Zaro ribalta il risultato: Lecco-Pro Patria 1-2 

04′ – Nell’esultanza sotto la curva occupata dagli ultras bustocchi, Zaro (così come avvenuto per Bertani) viene ammonito

05′ – Fallo di Cavalli e secondo giallo (ed espulsione) per il giocatore: Lecco in nove

10′ – Manata di Cristofoli a Molnar: l’arbitro non interviene, ma il Lecco rischia di perdere la testa

13′ – Fallaccio di Moleri su Pettarin: espulsione sacrosanta. Lecco in otto

15′ – Dentro Mozzanica per Pettarin, toccato duro

20′ – Dopo il giallo a Mozzanica, Javorcic inserisce Disabato per Le Noci

27′ GOL PRO PATRIADisabato mette in ghiaccio il risultato, insaccando nell’angolino l’1-3

32′ – Con tre uomini in più, Pro in gestione: tocca a Pedone dare il cambio a Colombo

40′ – In una partita senza più nulla dire, è il momento di Bortoluz (per Santana)

48′ – Dopo 3 di recupero, il triplice fischio finale sancisce la prima vittoria dell’anno nuovo della Pro Patria, corsara a Lecco per 1-3 grazie alle reti nella ripresa di Zaro e Disabato, in grado di capitalizzare la triplice superiorità numerica. I tigrotti restano al comando della classifica, in vista del big match di domenica prossima allo “Speroni” contro il Rezzato.

IL TABELLINO

Lecco-Pro Patria: 1-3 (1-1)

Marcatori: Bertani (L) al 22’pt, Gucci (P) al 44’pt, Zaro (P) al 3’st, Disabato (P) al 27’st

LECCO: Nava, Rea, Luoni (dal 18’st Draghetti), Cavalli, Moleri, Bertani, Mureno (dal 22’st Roselli), Merli Sala, Cristofoli (dal 16’st Meyergue), Compagnone, Caraffa (dal 1’st Scaglione). A disposizione: Guadagnetti, Mortara, Rabbeni, Bignotti, Ghidenelli. Allenatore: Alessio Delpiano.
PRO PATRIA: Mangano, Cottarelli, Scuderi, Pettarin (dal 15’st Mozzanica), Zaro, Molnar, Gazo (dal 41’pt Gucci), Colombo (dal 32’st Pedone), Le Noci (dal 22’st Disabato), Galli, Santana (dal 40’st Bortoluz). A disposizione: Guadagnin, Chiarion, Arrigoni, Ugo. Allenatore: Ivan Javorcic.
ARBITRO: Giacomo Monaco della sezione di Termoli (Pierpaolo Citterio di Verona, Luca Marrone di L’Aquila)

NOTE: Giornata nuvolosa, terreno gibboso; Spettatori: 1350 ca. Espulso: Bertani al 23’pt per doppia ammonizione, Cavalli al 5’st per doppia ammonizione, Moleri al 13’st per gioco scorretto. Ammoniti: Bertani, Cavalli, Merli Sala, Moleri, Zaro, Mureno, Mozzanica, Scuderi. Calci d’angol0: 2-6. Recuperi: 1°t: 5+1, 2°t: 3′.

RISULTATI

Lecco-Pro Patria: 1-3, Bustese-Lumezzane: 3-1, Ciliverghe-Dro: 1-0, Darfo Boario-Crema: 4-2, Levico Terme-Pontisola: 1-2, Pergolettese-Caravaggio: 2-1, Rezzato-Grumellese: 3-0, Scanzorosciate-Ciserano: 1-0, Trento-Virtus Bergamo: 2-1. Riposa: Romanese.

CLASSIFICA

Pro Patria punti 42; Darfo Boario 41; Pontisola* 38; Rezzato 37; Pergolettese 35; Lecco 33; Virtus Bergamo 27; Ciliverghe 26; Levico, Bustese 24; Caravaggio, Crema*, Lumezzane 23; Scanzorosciate 21; Trento** 18; Ciserano 16; Dro 14; Grumellese 12; Romanese 10. Da recuperare: Crema-Levico (10/01), Trento-Pontisola.

PROSSIMO TURNO

Domenica 14 gennaio (ore 14.30): Pro Patria-Rezzato, Caravaggio-Trento, Ciserano-Bustese, Crema-Lecco, Dro-Darfo Boario, Grumellese-Romanese, Lumezzane-Pergolettese, Pontisola-Ciliverghe, Virtus Bergamo-Levico Terme. Riposa: Scanzorosciate

(Servizio fotografico a cura di Giovanni Garavaglia)

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA