Il progetto formativo “Eureka! Funziona!” di Federmeccanica e MIUR
L’educazione al “saper fare” a partire dalle Scuole primarie

Luciano Landoni

AZZATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’aveva esclamato qualche secolo fa Archimede dopo aver scoperto un fondamentale principio fisico: “Eureka!” (Ho trovato!).

Hanno sperimentato la stessa gioiosa sensazione, oggi, i ragazzi delle Scuole elementari che sono stati protagonisti del progetto formativo  “Eureka! Funziona!”.

Si tratta della suggestiva formula che identifica un’importante iniziativa di orientamento ed educazione al saper fare e all’imprenditorialità promossa a livello nazionale da Federmeccanica e MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca), in partnership con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), il centro di ricerca con sede principale a Genova, e 11 centri di ricerca nel territorio nazionale e internazionale (MIT e Harvard negli USA).

Eureka! Funziona!”, attraverso il supporto organizzativo sul territorio dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, è stata rivolta al tema del magnetismo sul quale i giovanissimi studenti delle elementari si sono cimentati con la realizzazione di progetti creati in gruppo.

Eureka! Funziona!” è un progetto formativo che ha “attratto” nel pieno senso del termine gli alunni delle Scuole elementari: il tema dell’edizione 2018/19 (il magnetismo) ha coinvolto, nella nostra provincia, ben 407 ragazzi e ragazze di IV e V elementare, 30 docenti, 19 classi di 10 scuole da 7 istituti comprensivi della provincia.

In pratica, si tratta una “competizione” tra scolaresche che si è concretizzata in una gara di costruzioni tecnologiche, nella quale i giovanissimi studenti hanno avuto il compito di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo a partire da un kit fornito dall’Unione Industriali e contenente vari materiali. I kit sono stati confezionati dall’Associazione Realmonte con il coinvolgimento di un gruppo di rifugiati politici e comprendono schede informative elaborate e pensate dall’Associazione per l’insegnamento e per far riflettere e mettere alla prova gli alunni su quei principi, per l’appunto fisici, che sono alla base della nostra quotidianità. Un’occasione per mettere in campo manualità e creatività, sperimentando l’esperienza del lavoro di gruppo, come avviene nel mondo del lavoro e dell’industria, e di raccontare questa stessa esperienza come piccoli giornalisti digitali.

I diversi progetti realizzati verranno presentati in un evento pubblico, alla presenza del sindaco di Azzate, Gianmario Bernasconi, e premiati dai rappresentanti della giuria deputata, composta da Giovanni Berutti e Dario Gioria: presidenti rispettivamente dei gruppi merceologici dell’UNIVA  imprese “Meccaniche” e “Siderurgiche, Metallurgiche e Fonderie” e Paola Benetti dell’Ufficio Scolastico Territoriale.

La premiazione si svolgerà giovedì 11 aprile, a partire dalle ore 9.00, al teatro Castellani di Azzate.

L’evento sarà arricchito dallo spettacolo “Sabbiolino Cantastorie – trailer” di Sabbie Luminose, la Compagnia bergamasca che si occupa della realizzazione di progetti culturali e spettacoli teatrali con la tecnica della Sand Art, l’arte del disegno su sabbia.

 

L’elenco delle scuole coinvolte:

Istituto Comprensivo Angera

Scuola Primaria “S. Pellico”

Istituto Comprensivo S. D’Acquisto Lonate Ceppino

Scuola Primaria “Marconi”

Istituto comprensivo Campo dei Fiori

Scuola Primaria “A. Manzoni” Morosolo

Scuola Primaria “C. Pedotti” Luvinate

Istituto Comprensivo A. Moro Solbiate Olona

Scuola Primaria “Pascoli”

Istituto Comprensivo L. Da Vinci Azzate

Scuola Primaria “L. Castiglioni” Azzate

Scuola Primaria “S. Giovanni Bosco” Bodio Lomnago

Istituto Comprensivo De Amicis Gallarate

Scuola Primaria “De Amicis”

Scuola Primaria “S. Pellico”

Istituto Comprensivo De Amicis Busto Arsizio

Scuola Primaria “Pontida”

Copyright @2019