CONSULENZE PEDAGOGICHE GRATUITE ONLINE
L’educazione non va in quarantena

Molti genitori si sono trovati di fronte a delle sfide legate al cambiamento del proprio ruolo educativo; è per questo che la cooperativa sociale LaBanda onlus ha deciso di fornire delle consulenze pedagogiche destinate alle famiglie con figli da 0 a 18 anni

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In questo momento difficile molti genitori si sono trovati a far fronte, oltre che alle difficoltà di ogni giorno, a delle sfide legate al cambiamento del proprio ruolo educativo; è per questo che la cooperativa sociale LaBanda onlus ha deciso di fornire delle consulenze pedagogiche destinate alle famiglie con figli da 0 a 18 anni.

“In un momento particolarmente straordinario ed impensabile come quello che stiamo vivendo – spiegano i rappresentanti della cooperativa LaBanda – che ci ha travolti “come un fiume in piena”, abbattendosi anche sui servizi educativi e sulle realtà di cura ed accoglienza, il mondo educativo è chiamato a reagire e a riformularsi, ora più che mai.
A seguito della sua esperienza nei servizi educativi per minori e famiglie, dunque, noi della cooperativa sociale LaBanda onlus abbiamo deciso di fronteggiare la quarantena mettendo a disposizione della comunità la nostra competenza e quella della nostra équipe pedagogica.

È nato così un servizio di consulenza pedagogica, gratuito e online, che vuole essere un’occasione di confronto tra professionisti dell’educazione e famiglie, al fine di poter affrontare insieme un periodo particolarmente intenso sul piano emotivo, e quindi, educativo.
È la stabilità emotiva che permette agli adulti di essere genitori sani, benefici, speranzosi: è questo il primo bisogno dei figli, piccoli o grandi che siano; i problemi e le sfide educative quotidiane, infatti, non cessano di esistere in questo difficile periodo, e devono trovare una nuova modalità di alleanza tra tutti gli adulti che costituiscono il riferimento di bambini e ragazzi, venendo a mancare, almeno per ora, molti degli abituali contesti di contatto interpersonale.

Un servizio, quello che offriamo, che si affianca ai genitori giorno dopo giorno, accompagnandoli nel proprio ruolo educativo per individuare e costruire insieme le vie percorribili nelle situazioni che si presentano concretamente nel quotidiano, affrontandole da un punto di vista educativo.
La consulenza è rivolta a tutti i genitori con figli in età dai 0 a 18 anni, e offre un’occasione di confronto e supporto sui dubbi nella cura e nella relazione con il proprio bambino, nell’attrezzarsi di strumenti educativi che aiutino ad affrontare le più disparate questioni educative, i momenti di crisi e di conflitto con bambini e ragazzi, attivando lo sviluppo di una forma di ascolto e comunicazione attenta e rispettosa per tutti”.

I genitori, dunque, possono inviare una email all’indirizzo [email protected], e saranno ricontattati da un pedagogista dell’équipe del servizio che attiverà, secondo le modalità telematiche disponibili alla famiglia, un incontro conoscitivo per poter dare vita ad una consulenza pedagogica personalizzata e mirata.
“Un servizio – concludono dalla cooperativa – che nasce in una situazione di emergenza, ma che si propone di accompagnare minori e famiglie anche nel prossimo futuro che ci attende e che ciascuno di noi sarà chiamato ad affrontare inevitabilmente in modo nuovo”.

Copyright @2020