IL DRAMMA DELLE DUE SORELLE PICCHIATE DA UN ROMENO UBRIACO
Lega infuriata dopo l’aggressione alle due anziane: “La cultura dell’integrazione è fallita”

“Il vero problema di fondo è che si tratta di culture inconciliabili con cui non c’è dialogo", afferma il vicesindaco Isabella Tovaglieri. L'assessore Max Rogora: "Episodio vigliacco e ingiustificabile".

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo l’assurda aggressione alle due sorelle, picchiate senza motivo da un romeno ubriaco, in via Quintino Sella, irrompe la rabbia leghista: “Il vero problema di fondo è che si tratta di culture inconciliabili con cui non c’è dialogo – afferma il vicesindaco Isabella Tovaglieri –  la cultura dell’integrazione è fallita bisogna prenderne atto e riflettere sul fatto che a commettere un reato così grave sia stato uno straniero già destinatario di un foglio di via della Questura di Como,  non è mai successo che un bustocco abbia compiuto un fatto del genere. Il governo centrale invece di concentrarsi su cose inutili come il Ddl Cirinnà, se non è in grado di darci sufficienti risorse per mettere in campo le politiche sulla sicurezza , almeno deleghi le competenze alla regione Lombardia”.

Furioso anche l’assessore alla sicurezza Max Rogora: “Sono veramente indignato, vedere due cittadine picchiate senza motivo da un ubriaco è un episodio ingiustificabile e vigliacco e purtroppo impossibile da prevedere. Mi auguro che adesso sia condannato ad una pena severa”.

I due esponenti della Giunta hanno espresso la massima solidarietà alle vittime e alle loro famiglie da parte di tutta la sezione leghista.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA