Martedì 8 ottobre con Antonio Cornacchione
“L’ho fatto per il mio Paese” apre la stagione del Teatro Manzoni

Riparte la stagione teatrale del Cinema Teatro Manzoni: otto spettacoli, tra prosa e commedie, intratterranno il pubblico fino ad aprile. Il primo appuntamento è martedì 8 ottobre, alle ore 21, con la commedia in due tempi “L’ho fatto per il mio Paese”, con Antonio Cornacchione e Ippolita Baldini

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Riparte la stagione teatrale del Cinema Teatro Manzoni: otto spettacoli, tra prosa e commedie, intratterranno il pubblico fino ad aprile, con possibilità come sempre di sottoscrivere l’abbonamento per l’intera rassegna. Il primo appuntamento è martedì 8 ottobre, alle ore 21, con la commedia in due tempi “L’ho fatto per il mio Paese” (Produzione La Bilancia) di Francesco Freyrie, Andrea Zalone e Antonio Cornacchione, per la regia di Daniele Sala, con Antonio Cornacchione e Ippolita Baldini. Le scene sono di Leonardo Scarpa, luci e costumi a cura di Daniele Sala.
Immaginatevi un uomo (Cornacchione), candido e incasinato, capace di sogni sconfinati che parlano di libertà, uguaglianza e felicità per tutti. Un “donchisciotte” sempre comicamente in lotta con gli spigoli della vita, senza soldi, con la disdetta dell’affitto in una tasca e la lettera di fine rapporto di lavoro nell’altra.
Disilluso e disperato, si rende artefice di un gesto estremo e un po’ maldestro: rapire l’onorevole autrice della riforma che ha cancellato la sua pensione. Lo fa per sé, ma anche e soprattutto lo fa per il suo Paese. Mettete dall’altra parte una donna Ministro (Baldini), stimata docente universitaria, sposata con un ricco finanziere, che vive in un ambiente raffinato secondo valori solidissimi e che è scesa in politica solo per fare un favore al suo Paese… ma un po’ anche a se stessa, nella speranza di colmare il vuoto della solitudine. E poi immaginate l’urto di questi due mondi e i suoi effetti tragicomici. Il risultato è una commedia appassionata, folle e contemporanea, specchio della crisi economica e politica del nostro Paese.

Biglietti: poltronissima 33 Euro, poltrona 30 Euro (ridotto 27), galleria 28 Euro (ridotto 25).

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA