Premiata la sua onlus “La Mensa del Padre Nostro”
Lions Gorla Valle Olona: ad Adriano Broglia il Premio di Benemerenza 2017

Un riconoscimento per anni di lavoro nella raccolta e redistribuzione delle eccedenze alimentari, oggi sfociata in un progetto attivo ed organizzato alla perfezione

Riccardo Torresan

FAGNANO OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Arriva alla sua ottava edizione il Premio di Benemerenza, istituito dal Lions Club Gorla Valle Olona. Anche nel 2017, a ricevere il riconoscimento è stata una personalità distintasi per particolari meriti sociali in uno dei comuni del circondario. Quest’anno, il prescelto  è stato Adriano Broglia, presidente e fondatore della Onlus “La Mensa del Padre Nostro” di Castellanza. Da anni, questa associazione si occupa di ritirare eccedenze alimentari per poi redistribuirle a famiglie ed individui in difficoltà.

Tra gli ospiti, il Sindaco di Castellanza, Mirella Cerini, e la presidente del Lions Club Castellanza Malpensa, Elisabetta Crespi.

Le prime parole sono spettate a Nicola Monni, presidente del Lions organizzatore.

“Vogliamo restare calati nel nostro territorio – ha commentato – Per questo, ogni anno chiediamo alle amministrazioni locali di candidare qualcuno che si sia distinto in modo particolare. Adriano, quest’anno, viene premiato non solo per l’attività svolta, ma anche per la sua capacità di coinvolgere altri e di alimentare un vero movimento”.

Orgogliosa anche la Prima Cittadina di Castellanza, Mirella Cerini, che ha fatto eco a Monni per poi passare la parola a Broglia.

“Ho iniziato, nel 2008, con le scuole Tommaseo-Prandina di Busto – ha ricordato – da semplice pensionato con tanta voglia di aiutare. Presto però, con i primi volontari, ci siamo espansi a qualche scuola di Castellanza e Marnate. Dal 2013 invece, con la qualifica di Onlus, siamo arrivati anche alla grande distribuzione e alle mense aziendali. Da tutti questi enti riceviamo quotidianamente prodotti da forno, prodotti freschi, piatti pronti, frutta e verdura. Il nostro lavoro è redistribuire tutto questo ai nostri fruitori, alle Caritas locali o ad alcune parrocchie”.

La “star della serata” ha dunque illustrato come la Onlus sia, oggi, un progetto attivo e complesso. Ben 49 volontari sostengono, attualmente, 109 gruppi familiari in difficoltà, di cui 60 italiani. Anche le quantità di cibo raccolto e distribuito sono sorprendenti, tanto da aver suscitato l’interesse dell’onorevole Maria Chiara Gadda, deputata del PD. Proprio durante la cerimonia, infatti, la deputata ha fatto pervenire una lettera di congratulazioni ai Lions e, naturalmente, a Broglia.

“Con l’onorevole Gadda abbiamo già lavorato in passato – ha ricordato il premiato – Ci aveva chiesto un parere sul suo disegno di legge circa le eccedenze alimentari, ed è stato soddisfacente ritrovare le nostre indicazioni nel testo finale”.

È seguita la consegna della targa ufficiale a Broglia, il quale ha voluto fissare gli obiettivi del 2017. Un nuovo climatizzatore, una nuova filmatrice e una nuova sede per collaborare con il Banco Alimentare sono le attuali priorità. “Questo riconoscimento – ha voluto concludere – non va a me personalmente, ma ai miei splendidi 49 compagni di viaggio. Senza di loro niente di quello che abbiamo fatto sarebbe stato possibile”.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA