MARTEDÌ 21 MAGGIO ALLE 21
L’Ipc Verri mette in scena il musical “La zingara di Notre Dame”

L’opera, liberamente ispirata al Notre-Dame de Paris con le musiche di Riccardo Cocciante, vedrà, sul palco del Teatro Sociale, 14 ragazzi, tra ballerini e cantanti della scuola, selezionati e diretti dal regista Matteo Cirigliano

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Martedì 21 maggio alle 21, al Teatro Sociale di Busto Arsizio andrà in scena il musical “La zingara di Notre-Dame” che vedrà protagonisti gli studenti dell’Ipc Verri.

L’opera, liberamente ispirata al Notre-Dame de Paris con le musiche di Riccardo Cocciante, vedrà sul palco 14 ragazzi, tra ballerini e cantanti della scuola, selezionati dal regista Matteo Cirigliano con un vero e proprio casting all’americana, che daranno anima e vita a Esmeralda, Fiordaliso, Febo, Quasimodo, Clopin, Frollo e Gringoire, insieme al corpo di ballo della Take your time musical school.

L’assessore all’Istruzione Gigi Farioli ha messo in rilievo “la qualità e l’eccellenza degli istituti superiori cittadini, come l’Ipc Verri, protagonisti, anche attraverso l’arte, nella crescita di cittadini responsabili”. Grande soddisfazione per la dirigente scolastica, Laura Raineri: “Ringrazio l’amministrazione per la fiducia che ci ha dato, concedendoci una splendida cornice come il teatro Sociale”.

“È stata un’esperienza fantastica, la prima volta in cui lavoro con i ragazzi dell’ istituto professionale. Hanno fatto un percorso incredibile, inaspettato”, ha osservato il regista, presentando lo spettacolo insieme ad insegnanti e ad alcuni degli studenti protagonisti.

“Abbiamo proposto una sfida ambiziosa ai ragazzi e l’hanno vinta – commenta Caterina Stefanazzi, docente di lettere – li abbiamo visti crescere anche umanamente, il musical è diventato parte di loro. È stata di forte impatto emotivo la notizia dell’incendio a Notre Dame, dunque, nel mettere in scena questo spettacolo, ci sentiamo investiti di una forte responsabilità sociale. Confidiamo in una grandissima risposta del pubblico”.

Lo spettacolo affronta anche tematiche di riflessione importante: “Siamo felici di portare in scena l’ integrazione”, afferma la professoressa Irene Dainotto.

Entusiasti gli studenti che hanno dato prova della loro bravura, intonando un brano del musical. Francesco Gelsumino che interpreta il “re dei clandestini”, sottolinea: “C’è  una bella alchimia che ha unito il gruppo. È stata un’esperienza che ci ha arricchito molto”. “Questo spettacolo è riuscito a far emergere la passione e le potenzialità artistiche di ciascuno di noi”, commenta la studentessa che interpreta Esmeralda.

L’ingresso allo spettacolo sarà libero e gratuito. I primi 50 spettatori riceveranno un omaggio a tiratura limitata.

Copyright @2019