Intervento in forze dei carabinieri
Lite in piazza San Giovanni: volano insulti e qualche sedia

Una lite tra stranieri ha richiesto l’intervento di tre “gazzelle” dei carabinieri in piazza San Giovanni. Fuori da un locale quattro persone, visibilmente ubriache, sono venute alle mani per futili motivi. Nello scontro sono volate parole grosse e anche le sedie del dehor

Alessio Murace

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella scorsa notte, una lite tra stranieri ha richiesto l’intervento di tre “gazzelle” dei carabinieri in piazza San Giovanni. Ѐ successo verso la mezzanotte di lunedì 2 ottobre. Quattro stranieri sono stati portati in caserma per l’identificazione ma non risulterebbero denunciati, anche perché nessuno avrebbe riportato lesioni.

Fuori da un locale del centro le quattro persone, visibilmente ubriache, sono venute alle mani per futili motivi. Nello scontro sono volate parole grosse e anche le sedie del dehor allestito in piazza. Per riportare la calma sono intervenuti i carabinieri. Un intervento in forze, con ben tre auto, perché nel frattempo in piazza si era creato un capannello di persone (amici e conoscenti del cittadino rom coinvolto nella lite) che destava una certa preoccupazione. Dai soggetti coinvolti, in evidente stato di ebbrezza, i militari sono riusciti a ottenere informazioni con estrema difficoltà. Per questo motivo, una volta sedati gli animi, hanno deciso di condurre tutti in caserma per le pratiche di identificazione.

Al momento non risulterebbero soggetti denunciati. L’episodio della notte scorsa non è degenerato in una rissa solo per il pronto intervento dei carabinieri. Il fatto rimarrà catalogato come “lite per futili motivi” ma è un nuovo campanello d’allarme che si accende sulle manifestazioni di inciviltà in centro città.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA