Busto-Zagabria: 12-9
Luongo show in Champions: la Sport Management vede il traguardo

Trascinati dal settebello di Luongo, i mastini di Baldineti piegano 12-9 alla "Manara" i croati del Mladost Zagabria dell'applauditissimo ex Petkovic

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Alla piscina “Manara” di Busto Arsizio, davanti ad una buona cornice di pubblico, i mastini del Banco Bmp Sport Management – trascinati da un Luongo in formato stellare tanto da mettere a segno ben 7 reti – piegano 12-9 (4-3, 3-2, 3-4, 2-0) la resistenza dei croati del Mladost Zagabria dell’ex Petkovic (premiato nel pre-partita e applauditissimo dai tifosi bustocchi) conquistando tre punti – forse decisivi – per il passaggio alla Final Eight di Hannover, riservato alle prime tre formazioni del girone. A quattro gare dal termine, i ragazzi di Gu Baldineti. alla quinta affermazione interna in altrettante gare di Champions, si confermano infatti al secondo posto, con sette punti di margine dal quarto posto.

Abbiamo giocato molto bene e stiamo tornando quelli della prima parte di stagioneil commento di Stefano Luongo, autentico mattatore di serata – perché dopo Natale abbiamo avuto un calo. Si sono viste tante cose buone, e anche qualche errore su cui dobbiamo lavorare, ma quello di cui siamo contenti è che ha funzionato l’intensità. È questa la nostra arma di forza e il motivo per cui siamo secondi in classifica“.

PRIMO TEMPO
Drasovic, con un tiro all’incrocio, risponde al vantaggio in contropiede di Milos, ma Radu riporta avanti i croati; Drasovic, in superiorità, ottimizza lo schema indicato da Baldineti nel time out ripristinando la parità. Il palo (di Petkovic) salva Lazovic e, sul capovolgimento di fronte, Luongo a tu per tu col portiere ospite non sbaglia, firmando il sorpasso. Lo stesso Luongo a 14′ dalla fine del parziale, trova l’angolino, la doppietta personale e soprattutto il 4-2 che allo scadere diventa 4-3 con il golasso di Cuk.

SECONDO TEMPO
La traversa nega il pokerissimo ai mastini, ma l’incrocio (sempre dell’ex Petkovic) salva ancora Lazovic. Milos firma il 4-4, ma Luongo si inventa il 5-4 con un tiro che schizza sull’acqua e gonfia la rete. Il pressing di Bruni viene valorizzato dall’assist di Drasovic che manda in porta Luongo per il facile 6-4, frutto di una splendida azione corale. Il capitano della Sport Management ha però la mano calda, firmando il quinto gol personale consecutivo. Ma è Cuk nel finale a ridurre le distanze per i croati 7-5

TERZO TEMPO
Con Petkovic nel pozzetto, i mastini peccano di frenesia, mandando su tutte le furie Baldineti, anche perché il tiro di Milos, dopo aver colpito il palo, sbatte sulla schiena di Lazovic finendo in rete (7-6). Bruni, in contropiede, sfrutta l’assist di Damonte, riportando a +2 i Mastini. Cagalì riporta in scia i croati, ma Luongo fa sempre centro (9-7). Lazovic compie un mezzo miracolo, ma sul rigore di Cuk nulla può (9-8). Prima della fine del parziale Luongo firma il suo settebello, portando il risultato sul 10-8, ma è ancora Cuk a fare male: 10-9.

QUARTO TEMPO
Il palo salva Lazovic dal possibile pari croato, e sull’azione successiva Fondelli non perdona (11-9). La difesa dei Mastini fa buona guardia, difendendo col coltello fra i denti (Radu e Di Somma se ne danno di santa ragione), consentendo a Drasovic di mettere a segno il gol della sicurezza che vale il definitivo 12-9.

IL TABELLINO
Sport Management-Mladost: 12-9
(4-3, 3-2, 3-4, 2-0)
SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Dolce, Damonte, Alesani, Fondelli 1, Di Somma, Drasovic 3, Bruni 1, Mirarchi, Luongo 7, Casasola, Valentino, Nicosia. Allenatore: Baldineti
HAVK MLADOST: Marcelic, Radu 1, Milos 3, Cagalj 1, Cuk 4 (1rig), Petkovic, Anzulovic, Herceg, Bajic, Biljaka, Buljubasic, Kharkov, Jurlina. Allenatore: Bajic
ARBITRI: Margeta (SLO), Buch (ESP).

Risultati
Sabato 16 marzo: Banco Bpm Sport Management-Mladost Zagabria: 12-9, Olympiacos Pireo-Szolnoki: 11-10, Jug Dubrovnik-Hannover: 18-7, Jadran Spalato-Spandau: 14-8.

Classifica
Jug Dubrovnik punti 28; Banco Bpm Sport Management Busto Arsizio 22; Olympiacos Pireo 18; Szolnoki 15; Jadran Spalato 9;  Mladost Zagabria 8; Spandau 7; Hannover 6.

Copyright @2019