Trasportata in eliambulanza a Bergamo
Malore durante allenamento, quattordicenne salvata dal defibrillatore

È ancora il Dae, per la seconda volta in pochi giorni a Busto Arsizio, a salvare la vita di una persona. Giovedì 5 dicembre, si sono vissuti momenti di angoscia alla palestra di via Settembrini. Nel corso di un allenamento sportivo, una ragazza di 14 anni si è improvvisamente accasciata a terra, accusando un malore. Un arresto cardiaco improvviso che ha fatto scattare la macchina dei soccorsi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

È ancora il Dae, per la seconda volta in pochi giorni a Busto Arsizio, a salvare la vita di una persona. Ieri sera, giovedì 5 dicembre, si sono vissuti momenti di angoscia alla palestra di via Settembrini. Nel corso di un allenamento sportivo, una ragazza di 14 anni si è improvvisamente accasciata a terra, accusando un malore. Un arresto cardiaco improvviso che ha fatto scattare la macchina dei soccorsi. Subito sono stati avvisati i sanitari dell’Areu mentre gli addetti al Dae hanno subito recuperato il defibrillatore semiautomatico presente nella struttura sportiva.

La scarica elettrica dell’apparecchio ha fatto sì che il cuore della giovane riprendesse a battere prima ancora dell’arrivo dei sanitari. Poi, il trasporto in eliambulanza all’Ospedale di Bergamo dove la quattordicenne si trova tuttora ricoverata.

È la seconda volta in pochi giorni che un Dae salva la vita di una persona colpita da infarto durante lo svolgimento di un’attività sportiva. Martedì, infatti, un uomo di 65 anni, mentre stava giocando a tennis in uno dei campi di via Sassi, ha accusato un malore. Come nel caso della quattordicenne, solo il provvidenziale intervento con il defibrillatore semiautomatico gli ha salvato la vita.

Copyright @2019