SERIE C - 24^ GIORNATA
Mamma che Pro! Juventus U23 battuta 2-1 / Le foto del match

Nel posticipo di campionato, la Pro Patria sfata anche il tabù tv, imponendosi 2-1 sulla Juventus Under 23. Bianconeri subito in vantaggio con Mokulu, poi rimontati dal rigore di Le Noci e dal gol in mischia di Boffelli. Per la Pro Patria è la quarta vittoria consecutiva in casa, la seconda di spessore dopo lo scalpo alla Carrarese

Il rigore trasformato da Le Noci per il momentaneo 1-1

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel posticipo di campionato, la Pro Patria di Javorcic sfata anche il tabù tv, imponendosi 2-1 (è la prima vittoria di lunedì davanti alle telecamere della Rai) sulla Juventus Under 23, passata in vantaggio con Mokulu, ma poi rimontata dal rigore trasformato da Le Noci e sorpassata dal gol in mischia di Boffelli.

In uno “Speroni” dal bel colpo d’occhio, con le tribune laterali gremite, i bianconeri di Zironelli – in divisa grigia – colpiscono al primo affondo: al 5’ l’ex Carpi Mokulu, ultimo arrivo di mercato, prende d’infilata la difesa bustocca e davanti a Tornaghi sblocca il risultato, presentandosi così nel migliore dei modi ai nuovi compagni. I tigrotti della presidentessa Testa reagiscono alla grande e al 19’, a suggello di una insistita pressione territoriale, trovano il meritato pareggio con Le Noci, freddo a trasformare il rigore procurato con mestiere da Battistini.

All’intervallo sull’1-1, con Le Noci e Gazo pericolosi, nella ripresa l’ingresso di Pedone cambia marcia alle tigri di Busto che al 62’ passano in vantaggio: sull’angolo a rientrare di Le Noci, la palla scheggia il palo, Boffelli è lesto a ribadire in rete il 2-1. È il momento migliore dei biancoblù che, fra un diagonale di Pedone e un’occasionissima sciupata da Le Noci, restano pure in superiorità numerica per l’espulsione di Alcibiade. Rosso che non evita un finale da brividi (contatto dubbio di Tornaghi e soprattutto traversa di Bunino nel recupero) e poi di immensa gioia.

Per la Pro Patria è la decima vittoria in campionato, la quarta consecutiva in casa: “Una vittoria – il commento di mister Javorcic in sala stampa – giunta al termine di una partita dura, ma letta ed interpretata bene. Faccio i complimenti ai ragazzi, bravi a reagire subito allo svantaggio, ma ancora più bravi a capire, dopo il pareggio, il momento per affondare e colpire”.

(Il saluto pre-partita tra i mister)

PRIMO TEMPO
Cancelli dello stadio aperti solo alle 17.30, con inevitabili disagi logistici per l’afflusso degli spettatori (fra cui tanti baby calciatori delle società della zona). La macchina organizzativa stavolta non ha funzionato alla perfezione: anche in tribuna stampa, con le telecamere Rai ad occupare più postazioni, l’addetto stampa Ramella deve fare i salti mortali per garantire il solito (elevato) standard qualitativo. Tornando al calcio, nell’undici tigrotto mister Javorcic punta in attacco sul duo Mastroianni-Le Noci. In tribuna tanti addetti ai lavori ed ex (anche Tricarico…) in cerca di informazioni.

00′ – Mastroianni dà il calcio d’inizio al match. Pro in biancoblù, Juve in grigio

01′ – Tribune laterali praticamente gremite ma diversi tifosi stanno ancora entrando

03′ – Ghioldi subito pericoloso sulla sinistra

05′ GOL JUVENTUS: Scattato sul filo del fuorigioco, Mokulu davanti a Tornaghi piazza il destro: 0-1
Il neo acquisto della Juve, impressionante per velocità e potenza, subito a bersaglio. Difesa biancoblù presa di infilata

12′ – Pubblico caldo nei confronti dell’arbitro: partita maschia

18′ – Battistini inventa un dribbling in area, Mokulu ci casca e lascia il piede: è rigore

19′ GOL PRO PATRIA – Dal dischetto Le Noci pareggia i conti: 1-1.
Per Beppe gol è l’ottavo centro in campionato, il sesto nelle ultime sei gare

30′ – Mezz’ora di gioco: dopo il pari, la Pro ha alzato il piede, Juve estemporanea con le giocate di Mavididi e Zannimacchia

34′ – Sull’assist-cross di Mora, Mastroianni cicca la battuta

35′ – Mastroianni lancia Le Noci che prova a rubare il tempo al portiere.Beppe avrebbe potuto avanzare e calciare

37′ – Kastanos, il miglior in campo, ci prova da fuori: Tornaghi blocca

40′ – Gazo di controbalzo di sinistro: Del Favero blocca una palla diretta all’incrocio

46′ – Dopo un minuto di recupero, squadre negli spogliatoi sul punteggio di 1-1: Le Noci dagli undici metri risponde al gol a freddo di Mokulu. Partita piacevole, intensa e aperta ad ogni risultato.

SECONDO TEMPO
Alla ripresa del gioco nessun cambio per i tecnici Javorcic e Zironelli

00′ – Si riparte

12′ – Fietta è il primo ammonito della Pro (il terzo del match)

15′ – È il momento di Pedone (per Ghioldi)

16′ – Pedone ha subito la palla gol, ma Andersson rimpalla la conclusione

17 GOL PRO PATRIA – Sull’angolo a rientrare di Le Noci, la palla centra il palo: Boffelli è il più lesto a ribadire in rete: 2-1

19′ – Pedone, entrato benissimo nel match, ha la palla buona, ma chiude troppo

23′ – Juventus in dieci: espulso Alcibiade per un calcetto a Mastroianni

25′ – Sull’assist di Pedone, Le Noci si divora il tris

34′ – Doppio cambio per Javorcic: fuori Gazo e Fietta per Colombo e Bertoni

36′ – Contatto dubbio in area biancoblù con Tornaghi che atterra uno juventino

38′ – Ammonito Pedone

42′ – C’è gloria anche per Santana: standing ovation per Le Noci

46 – La conclusione di Bunino, deviata di schiena da Zaro, si stampa sulla traversa

49′ – Dopo 3′ di recupero, con tanto di brivido, ecco il triplice fischio finale: la Pro Patria supera la Juventus 2-1, infrange il tabù tv e vola in classifica.

 

IL TABELLINO
Pro Patria-Juventus Under 23: 2-1 (1-1)
Marcatori: Mokolu (J) al 5’pt, Le Noci (P) su rigore al 19’pt, Boffelli (P) al 17’st
PRO PATRIA (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 15 Boffelli; 20 Mora, 13 Gazo (34′ s.t. 21 Colombo), 16 Fietta (34′ s.t. 14 Bertoni), 23 Ghioldi (14′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 10 Le Noci (42′ s.t. 11 Santana), 17 Mastroianni. A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 7 Parker, 8 Disabato, 9 Gucci, 18 Lombardoni, 25 Sane. All. Javorcic.
JUVENTUS U23 (3-4-3): 1 Del Favero; 2 Andersson, 13 Alcibiade, 24 Coccolo; 18 Di Pardo, 5 Muratore, 8 Kastanos, 3 Masciangelo (38′ s.t. 10 Pereira Da Silva); 7 Zanimacchia (10′ s.t. 6 Toure), 7 Mokulu (28′ s.t. 9 Bunino), 11 Mavididi (28′ s.t. 14 Olivieri). A disposizione: 12 Busti, 30 Nocchi, 4 Zanandrea, 25 Pozzebon, 28 Portanova, 33 Di Francesco, 39 Anzolin. All. Zironelli.
ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Giulio Fantino della Sezione di Savona e Francesco Perrelli della Sezione di Isernia).
NOTE – Serata fredda, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 1138. Angoli: 4 – 6. Recupero: 1′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Coccolo, Mokulu, Di Pardo (JUV); Fietta, Pedone (PP). Espulsi: Alcibiade (JUV) al 24′ s.t. per gioco scorretto.

RISULTATI
Albissola-Arzachena: 2-1, Alessandria-Pisa: 1-1, Carrarese-Pro Vercelli: 0-1, Cuneo-Lucchese (rinviata per neve), Olbia-Pontedera: 1-1, Pistoiese-Entella: 0-2, Arezzo-Siena: 3-3, Novara-Piacenza: 0-0. Rinviata: Pro Piacenza-Gozzano, Pro Patria-Juve Under 23: 2-1.

LA CLASSIFICA
45 Pro Vercelli; 43 Virtus Entella; 42 Piacenza; 41 Arezzo; 40 Carrarese; 39 Robur Siena; 36 Pro Patria; 35 Pontedera; 34 Novara; 33 Pisa; 25 Gozzano, Juventus B; 22 Cuneo*, Alessandria; 20 Pistoiese, Olbia, Albissola; 19 Lucchese*; 14 Arzachena*; 9 Pro Piacenza*.
(*penalizzazioni: Lucchese -8, Pro Piacenza -8, Cuneo -7, Arzachena -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Domenica 10 febbraio: Pro Vercelli-Pro Patria (ore 14.30)
Mercoledì 13 febbraio: Pro Patria-Novara (ore 18.30)
Domenica 17 febbraio: Piacenza-Pro Patria (ore 18.30)
Domenica 24 febbraio: Pro Patria-Albissola (ore 14.30).

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA