Coach Marco Crespi ospite e relatore d’eccellenza
Management dello sport: a Vittorio Orlando la borsa di studio patrocinata dal Panathlon

Borsa di studio da 1.000 euro patrocinata dal Panathlon Club “La Malpensa” e assegnata a Vittorio Orlando, studente Liuc di Economia iscritto al percorso di “Management dello sport e degli eventi sportivi”

GIOGARA

Ottavio Tognola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Trova il futuro che ti cerca” è il credo della Liuc nella formazione dei “manager di domani” anche nello sport. Una gestione che si evidenzia e concretizza con la borsa di studio da 1.000 euro patrocinata dal Panathlon Club “La Malpensa” per il secondo anno consecutivo. Il riconoscimento va allo studente particolarmente meritevole iscritto al secondo o al terzo anno di Economia (percorso di “Management dello sport e degli eventi sportivi”).

L’assegnazione della borsa di studio ha avuto luogo alla Liuc (aula Bussolati) durante il tradizionale meeting panathletico del mese di aprile, in una versione “rivista e rivisitata”. Presenti il rettore della Liuc-Università Cattaneo, Federico Visconti, il Sindaco di Castellaanza Mirella Cerini, l’ex presidente del Panathlon International Enrico Prandi, l’assessore allo Sport del Comune di Busto Arsizio Gigi Farioli e il relatore dell’incontro di cultura sportiva Marco Crespi, commissario tecnico della nazionale italiana femminile di pallacanestro e opinionista sportivo di Sky.

Sport e formazione sono un connubio inscindibile, come ha rimarcato coach Marco Crespi premiando Vittorio Orlando, studente Liuc di Grottaglie (Bari), insieme al presidente del Club “La Malpensa” Enrico Salomi. Vittorio Orlando succede a Davide Perilli, premiato l’anno scorso durante la prima “edizione” del premio.

Coach Marco Crespi ha sviluppato al culmine del suo intervento i concetti di “gruppo” e “squadra”. “Durante la gara i giocatori sono imprenditori di se stessi, il gruppo scende in campo dove la squadra vive la partita con un senso di urgenza e deve adeguarsi alla situazione secondo la sua struttura e con un coach in panchina che, in primis, deve porsi delle domande e trovare una soluzione”. Management applicato allo sport o viceversa. Invertendo l’ordine dei fattori, il prodotto non cambia.

Copyright @2018