- InformazioneOnLine - http://www.informazioneonline.it -

Il maniscalco Gerry si prende il grembiule di Masterchef

Capelli lunghi e camicia a quadri da perfetto cowboy. Il look western di Gerry Alotta ha subito colpito i giudici di Masterchef 8 Italia, ma è stato il suo “filetto all’improvviso” a fargli superare la prima selezione di cuochi e guadagnare l’ambito grembiule bianco.

Gerry è di Busto Arsizio e di professione fa il maniscalco. La sua storia personale – ha fatto il “bullrider” (cavalcatore di tori) negli anni trascorsi in Texas – ha incuriosito, e non poco, Joe Bastianich. Ma per entrare nella cucina più ambita d’Italia bisogna anche essere bravi, creativi e dinamici ai fornelli. E Gerry Alotta l’ha dimostrato pienamente, cucinando un perfetto filetto di Angus cotto al punto giusto, con riduzione di negroamaro, fagiolini croccanti e scalogno caramellato. Un piatto che ha impressionato gli chef Cannavacciuolo, Locatelli e Bastianich. Solo Bruno Barbieri si è dimostrato un po’ scettico nei confronti del maniscalco di Busto. Ma tant’è, Jerry è stato selezionato tra i primi 40 aspiranti cuochi della cucina di Masterchef.

Nella prossima puntata, in onda giovedì 24 su Sky Uno, il bustocco dovrà superare l’ultimo e decisivo esame per entrare nella classe dei 20 chef della cucina più ambita d’Italia.