CON LUI IL CANDIDATO GIANFRANCO AMATO
Adinolfi a Busto per lanciare il Popolo della Famiglia

Martedì 13 febbraio i due fondatori del movimento saranno ai Molini Marzoli

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Martedì 13 Febbraio alle 20.45, presso la Sala Tramogge dei Molini Marzoli, saranno presenti il giornalista e scrittore Mario Adinolfi e l’avvocato varesino Gianfranco Amato, rispettivamente presidente e segretario nazionale nonché fondatori del movimento politico Popolo della Famiglia.

Insieme alla giornalista e scrittrice Costanza Miriano, a Nicola Di Matteo e al medico Massimo Gandolfini, sono stati gli organizzatori e i protagonisti degli ultimi due Family day che hanno portato in piazza più di  2 milioni di persone: il 20 giugno 2015 in piazza San Giovanni per dire “No al gender nelle scuole” e il  30 gennaio 2016 al Circo Massimo per dire “No alla legge Cirinnà” sulle unioni civili omosessuali.

“Quelle due piazze sono state tradite dai politici attuali di tutti gli schieramenti – spiegano gli organizzatori – ed oggi il Popolo della Famiglia si trova a raccogliere il testimone e portare avanti tutte le istanze di quel popolo fino in Parlamento. Ai Molini Marzoli, Adinolfi e Amato si troveranno insieme per spiegare le ragioni della nascita del movimento ed il suo programma. Si è scelto Busto Arsizio per l’unico incontro che vedrà insieme i due leader del movimento per due motivi: perché Gianfranco Amato sarà capolista alla Camera nel Collegio Plurinominale di Varese, Gallarate e Busto Arsizio e perché proprio ai Molini Marzoli Amato ha fatto una conferenza il 18 gennaio 2016 introdotta dal professr Enrico Maria Tacchi con il tutto esaurito. Quindi si capisce il forte legame di Gianfranco Amato con la realtà bustocca”.

Il Popolo della Famiglia sarà presente alle elezioni politiche del 4 Marzo in tutti i collegi d’Italia per la Camera e il Senato con il suo simbolo e i suoi candidati e correrà da solo.

Copyright @2018