Botte alla moglie, abusi sulla figliastra
Marito e padre orco allontanato dalla famiglia

Il giudice ha allontanato dalla casa familiare un trentottenne rumeno accusato di maltrattamenti. L’ordinanza cautelare nei confronti dello straniero, sospettato di condotte vessatorie e umilianti nei confronti della moglie e di violenza sessuale sulla figliastra tredicenne, è stata eseguita nei giorni immediatamente successivi a Ferragosto

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il giudice ha allontanato dalla casa familiare un trentottenne rumeno di Lonate Pozzolo accusato di maltrattamenti in famiglia. L’ordinanza cautelare nei confronti dello straniero, sospettato di condotte vessatorie e umilianti nei confronti della moglie e di violenza sessuale sulla figliastra tredicenne, è stata eseguita nei giorni immediatamente successivi a Ferragosto.

Le operazioni investigative. Le indagini, condotte dai carabinieri e coordinate dal pubblico ministero della Procura di Busto Flavia Salvatore, hanno riscontrato gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, che avrebbe ripetutamente maltrattato la moglie e compiuto abusi sessuali sulla figlia tredicenne. L’attività degli investigatori è partita dalla denuncia resa dalla vittima ed è stata confermata dalle testimonianze di parenti e conoscenti che hanno permesso di ricostruire i dettagli di una convivenza violenta, oppressiva e vessatoria che durava da un anno a questa parte.

Botte, minacce e violenza sessuale. L’uomo, schiavo dell’alcol e del gioco d’azzardo, quando rincasava ubriaco dava il peggio di sé e faceva partire la sua escalation di violenze: schiaffi, pugni, minacce con spranga e bastone anche davanti alle bambine. La vittima, oltre ad essere stremata e preoccupata per se stessa, era ancora più allarmata per gli atteggiamenti che l’uomo aveva nei confronti delle due figlie, una delle quali nata da una precedente relazione della donna. Secondo le testimonianze della madre e della stessa minore, ascoltata dagli inquirenti con la modalità dell’audizione protetta, in almeno due occasioni l’uomo avrebbe compiuto abusi sessuali sulla figliastra, arrivando a toccarla nelle parti intime mentre dormiva.

L’allontanamento. L’uomo verrà interrogato nei prossimi giorni dal Gip Luisa Bovitutti. Nel frattempo, anche e soprattutto alla luce di quanto emerso, l’autorità giudiziaria ha adottato il provvedimento di allontanamento dalla moglie e dalle due figlie per evitare il ripetersi di comportamenti ed episodi simili di violenza.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA