IL PARTITO PUNTA SU UN GIOVANE
Maurizio Artusa è il nuovo segretario del Pd di Busto

Sarà il 29enne renziano a guidare il circolo di viale Repubblica. Per lui 80 voti su 84 presenti

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Maurizio Artusa è il nuovo segretario del circolo del Partito Democratico di Busto Arsizio. 84 gli iscritti che domenica mattina hanno preso parte al congresso. Di questi, in 80 si sono espressi per il 29enne candidato unico; quattro le schede bianche.
Artusa, renziano della prima ora, prende quindi il timone della sede di viale Repubblica, dopo la reggenza di Salvatore Vita – che a luglio aveva lasciato il partito – e il breve periodo di commissariamento di Carlo Borghetti.

“Dobbiamo pensare a questo congresso non semplicemente come al momento in cui ridisegnare gli organi di governo del Circolo – ha esordito il neo-segretario – ma come un cambio di passo per ritornare ad essere un punto di riferimento di una comunità: quella comunità democratica, riformista, progressista, europeista che in città chiede una presenza forte, decisa e chiara sull’attività politica locale e nazionale”.

Anche il segretario provinciale Samuele Astuti era presente all’assemblea, dove ha portato il proprio saluto pure Gianfranco Bottini della lista civica Busto al Centro, alleata del Pd alle scorse elezioni. A questa e alle altre forze politiche cittadine si è rivolto Artusa: “Le sfide future ci vedranno potenzialmente vincenti solo se affrontate in maniera il più possibile coesa e unita. Il confronto con le altre forze civiche e politiche dovrà favorire l’aggregazione di una coalizione ampia che vada dalla sinistra riformista al centro di tradizione cattolico-sociale, con una forte partecipazione delle componenti civiche, peculiari al territorio bustocco, traendo ispirazione dal modello Milano”.

Artusa pensa quindi a un Pd “aperto, inclusivo, maggiormente protagonista sul territorio e attento ai bisogni dei cittadini”, capace di “governare i problemi e non di usarli come una clava di becera propaganda”.
Ambiente, imprese e lavoro, welfare, giovani, politiche di integrazione: tanti i temi toccati nella discussione nata all’interno del circolo e su cui il nuovo segretario ha assicurato il proprio impegno e quello di tutto il partito.

Copyright @2017