Monza-Busto 2-3 (25-23, 18-25, 19-25, 25-21, 10-15)
Meijners scaccia la crisi: la Uyba si rialza a Monza

La Unet e-work Busto Arsizio, in attesa di Samadan, espugna Monza al tie-break, con Meijners e Orro in gran spolvero. Domenica (ore 17) al PalaYamamay arriva Cuneo

LVF

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Unet e-work Busto Arsizio si rialza dopo un periodo nero di quattro sconfitte consecutive e va a vincere brillantemente alla Candy Arena di Monza una partita tutt’altro che facile. Il punteggio finale recita 2-3 (25-23, 18-25, 19-25, 25-21, 10-15): due punti che consentono alle biancorosse di Mencarelli di aggiudicarsi il derby, ma non il sorpasso in classifica sulle brianzole.

Eppure Busto non parte al meglio e cede il primo set, ma la rimonta finale, stroncata sul più bello, guidata da Meijners fa capire il canovaccio del match. Mamma Flo si alza tre volte dalla panchina, giocando in tre ruoli diversi (in campo al posto di Herbots, Grobelna e infine di una esausta Gennari) sempre ad alti livelli. Le farfalle si prendono il secondo ed il terzo set: quando la partita sembra indirizzata verso Busto, Monza ha un sussulto e prolunga il match al tie-break, dove si assiste ad un monologo bustocco.

Grobelna, in netta ripresa, è la top scorer biancorossa (20), ma le migliori sono appunto Meijners in versione jolly (11) e Bonifacio (14 con 4 muri). Orro – devastante a servizio con tre ace – manda in doppia cifra anche Gennari (11) e Herbots (16).

Poco riposo per le farfalle che domenica 13 gennaio (alle ore 17.00) torneranno subito in campo: al PalaYamamay arriva Cuneo.

Le voci del post partita
Coach Marco Mencarelli: “Ci voleva questa vittoria da ogni punto di vista, perchè venivamo da quattro sconfitte. Era giusto che riprendessimo un po’ di convinzione: l’abbiamo fatto nel migliore dei modi perchè abbiamo vinto sul campo di una squadra fortissima.”

Alessia Orro: “Ci sentivamo cariche: dovevamo vincere assolutamente per l’umore in primis, e poi per riconquistarci la quarta posizione. Peccato che ancora manca un punto, ma pian piano risaliremo. Meijners ha giocato molto bene, ci ha dato molta sicurezza in battuta; anche Grobelna è stata bravissima: avevo molte uscite e mi sono divertita”.

Le pagelle
Piani sv, Berti sv, Meijners 8, Bonifacio 8, Leonardi 7, Orro 7, Cumino sv, Gennari 6.5, Grobelna 7, Herbots 6.5, Peruzzo sv, Botezat 6. Mencarelli 7.5.

Il film della partita
Al PalaCandy, Mencarelli torna ad affidarsi al sestetto titolare. Spazio quindi a Orro in diagonale con Grobelna, Botezat e Bonifacio al centro, Gennari ed Herbots in banda, Leonardi libero. Risponde Falasca con Hancock-Ortolani, Melandri-Adams, Begic-Orthmann, Arcangeli. Farfalle in maglia bianca Orago-style, brianzole in azzurro.

Primo set: La Uyba in avvio con Herbots trova un break (0-2), ma Hancock ribalta il tutto (8-6). Busto recupera (9-9), ma la ex Ortolani allunga di nuovo (14-11). In un duello tra mamme, Mencarelli inserisce Meijners, ma Ortolani la pizzica dai nove metri (20-15). Gennari prova a dare la scossa con due “pipe” (21-19) e Meijners conquista il pareggio a quota 23 per un finale punto a punto che Ortolani fa pendere verso Monza (25-23).

Secondo set: Mencarelli riparte con Herbots, ma le farfalle sono troppo fallose (3-0). Orro trova due ace che riportano Busto in parità (4-4). Il muro di Botezat su Ortolani rompe gli equilibri (8-12). Quando Bianchini si scontra muro di Bonifacio, il divario diventa importante: 9-16. Busto si difende in scioltezza fino alla “pipe” di Gennari che vale il set (18-25).

Terzo set: Monza prova a rifarsi con Ortolani (5-3) e Begic (9-6), ma Herbots alza i giri del motore per il pareggio (10-10). La Uyba conquista un break sfruttando alcuni errori brianzoli (12-15). La squadra di Falsca fa fatica e le farfalle di Mencarelli ne approfittano (13-18). Il muro di Grobelna su Begic significa 13-21, ma Buijs si ricorda di essere una ex e prova a dare la sveglia alle sue (19-21). Mencarelli trova il jolly cambiando Groblena con Meijners: tripletta di mamma Flo e 19-25.

Quarto set: Sulle ali dell’entusiasmo il duo belga Herbots-Grobelna griffa il 3-6, ma Ortolani suona la carica (11-10). Il turno di servizio di Bianchini trova la difesa bustocca impreparata (13-10): Mencarelli corre ai ripari con Meijners e l’olandese spara l’ace del 13-12. Ancora Bianchini però spinge Monza al 19-16. L’ace di Hancock vale il 22-17, ma Meijners risponde dai nove metri per il 23-21. Le padrone di casa si prendono il tie-break con Begic (25-21).

Tie-break: La squadra di Mencarelli prova ad aggredire al meglio il set decisivo: Grobelna segna lo 0-3. Harbots piazza un ace di giustezza che manda le squadre al cambio campo sul 4-8. Le farfalle non si scompongono mai e chiudono la partita grazie all’errore in battuta di Orthmann (10-15).

Tabellino
Saugella Team Monza-Unet e-work Busto Arsizio: 2-3
(25-23, 18-25, 19-25, 25-21, 10-15)
Saugella Team Monza: Ortolani 23, Arcangeli (L), Partenio ne, Balboni 1, Devetag 5, Adams 9, Hancock 4, Begic 20, Buijs 4, Orthmann 2, Facchinetti ne, Bianchini 5, Melandri 4. All. Falasca. Battute: vincenti 5, errate 10. Muri: 7.
Unet e-work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo, Herbots 16, Grobelna 22, Gennari 10, Cumino, Orro 7, Leonardi (L), Bonifacio 14, Meijners 11, Berti ne, Botezat 4. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 10 (Meijners 4, Orro 3), errate 11. Muri: 14 (Bonifacio 4, Orro 3).
Arbitri: Sessolo e Zanussi.
Durata set: 30′, 23′, 29′, 28′, 15′. Tot.: 125′.

I risultati
Monza-Uyba 2-3, Novara-Scandicci 2-3, Bergamo-Casalmaggiore 3-2, Firenze-Brescia 3-0, Cuneo-Chieri 3-1, Filottrano-Club Italia 3-0. Riposa: Conegliano.

La classifica
Novara 34; Scandicci 33, Conegliano 31; Monza 27; Uyba Busto Arsizio 26; Casalmaggiore 24; Firenze 22; Bergamo 20; Cuneo 18 Brescia 17; Filottrano 11; Chieri 5; Club Italia 2.

Prossimo turno
Domenica 13 gennaio, ore 17.00
Uyba-Cuneo, Bergamo-Novara, Conegliano-Monza, Casalmaggiore-Firenze (sabato 12 gennaio, ore 20.30), Scandicci-Chieri, Brescia-Club Italia. Riposa: Filottrano.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA