PRESENTATO IL RICCO CALENDARIO NATALIZIO
Mercatino, pista di pattinaggio e luci. Busto si prepara al Natale

Eventi ed iniziative per tutti ma nelle periferie mancano ancora le luminarie. Il sindaco Antonelli assicura: “Entro l’8 dicembre tutta la città sarà illuminata”

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Manca un mese a Natale ed è già pronto un ricco cartellone di eventi che si avvale,  come sempre, della consolidata collaborazione con il Distretto Urbano del Commercio, il Comitato Commercianti Centro Cittadino, Ascom e numerose realtà del territorio. “Sono in programma una serie di iniziative dal centro alla periferia per far sì che Busto diventi sempre di più un polo accogliente ed attrattivo – osserva l’assessore al marketing territoriale, Paola Magugliani – Quest’anno abbiamo lanciato il merchandising del logo #il bello di vivere a Busto, il cui ricavato sarà reinvestito nel Distretto del Commercio”.

In piazza San Giovanni sono già stati predisposti gli chalet del Mercatino di Natale, organizzato dall’associazione Arca, dove ci sarà spazio per i commercianti che vorranno promuovere le proprie attività e si respirerà l’atmosfera natalizia con tante idee regalo e gadget natalizi. Al centro della piazza sarà posizionata una grande boule de neige che attirerà l’attenzione di tutti i visitatori  e non mancheranno tante attività per i più piccoli. Il mercatino sarà inaugurato il 1° dicembre alle 18 e proseguirà fino alla Vigilia.

Proprio accanto, nella nuova piazza della Residenza del Conte, sarà installata la pista di pattinaggio sul ghiaccio, circondata da un villaggio di Natale che rimarrà allestito fino al 14 gennaio. Saranno numerose, come sempre, le iniziative musicali, a partire dal tradizionale Concerto di Natale della Città di Busto Arsizio (14 dicembre presso la Basilica di San Giovanni alle 20.45), con il coro e l’orchestra degli studenti del liceo Candiani Bausch.

La distribuzione dei biglietti prenderà il via il 28 novembre alle 8.30 nella sala riunioni del palazzo municipale. Il concerto di Capodanno sarà a cura dell’orchestra Microkosmos diretta dal maestro Fabio Gallazzi (1° gennaio alle 12 al Teatro Sociale). Street Gospel e pezzi musicali natalizi si potranno ascoltare il primo dicembre, in occasione dell’inaugurazione del mercatino di Natale, l’iniziativa è curata da Cesare Bonfiglio della Nuova Busto Musica che presenterà anche un Dj set in centro l’8 dicembre e inoltre il “Concerto gospel Coro Soulgift” il 16 dicembre alle 21 al Teatro Sociale. Inoltre, per celebrare l’imminente centenario, l’associazione musicale Rossini proporrà un flash mob in piazza San Giovanni (16 dicembre alle 16.30), i Tartufini Rossini e le cartoline del centenario.

In piazza Santa Maria e piazza San Giovanni saranno presenti i tradizionali presepi a cura dell’associazione Amici di Alessandro Colombo e del Gruppo Alpini, ai quali si aggiungeranno quest’anno ben due presepi viventi: il primo vedrà protagonisti i bimbi della scuola primaria Chicca Gallazzi (19 dicembre alle 17.30), il secondo il Club Boschessa che riporterà in città, il 6 gennaio, la scenografica sfilata. Altra novità, lo Street Art Corner, uno spazio dedicato a giovani artisti di strada, il 3-10 e 17 dicembre: “Un’iniziativa che vorrei riproporre per tutto l’anno”, afferma l’assessore Magugliani.

Per agevolare commercianti e visitatori, il parcheggio Landriani sarà gratuito per tutto il mese di dicembre. Sosta gratuita, come sempre, nelle giornate di domenica e durante le festività di dicembre. MalpensaFiere dal 7 al 10 dicembre ospiterà Expo Natale, un grande evento formato famiglia. Bruno Ceccuzzi ha ricordato anche il tradizionale appuntamento con il “Concorso presepi” dedicato alla memoria di Annibale Tosi.

LUCI E POLEMICHE

Il Natale di Busto si caratterizza, per  la prima volta, per la realizzazione di allestimenti luminosi uniformi in tutti i quartieri della città, secondo un unico grande progetto di illuminazione (40 chilometri di luminarie) coordinato dall’amministrazione e dal Distretto del Commercio. Tuttavia, mentre l’accensione delle luci in centro è già avvenuta in occasione del Black Friday, le periferie cittadine sono ancora “al buio”. Ecco perché, nel corso della presentazione degli eventi natalizi, i rappresentanti dei quartieri di Sacconago e Madonna Regina hanno lamentato questo ritardo: “Da noi mancano ancora le luminarie, il bello di vivere a Busto non può riguardare solo il centro”, evidenziano. E ancora: “C’è un bellissimo programma, però le periferie rimangono escluse”.

Per quanto riguarda le luminarie il sindaco Emanuele Antonelli ha assicurato che entro l’8 dicembre saranno installate in tutti i quartieri: “Avete ragione, dovevamo partire prima – ammette –  ma dal prossimo anno vi prometto che già l’ultima settimana di novembre saranno accese in tutta la città”.

Rudy Collini, vicepresidente Ascom ha spiegato che il ritardo è dovuto al nuovo progetto di illuminazione che ha previsto un numero triplicato di soggetti luminosi, ma garantisce, “faremo il possibile per avere tutto pronto anche qualche giorno prima dell’8”.

Per quanto riguarda il cartellone delle attività, Antonelli chiarisce: “E’ ovvio che le periferie siamo meno coinvolte perché in centro c’è una maggiore affluenza di persone, anche da fuori, e ci possiamo avvalere del sostegno degli sponsor, altrimenti non potremmo farcela con i soldi. Abbiamo bisogno anche del vostro aiuto, se avete delle idee proponetele e l’amministrazione di certo farà la sua parte”.

Copyright @2017