TRACCE DI CULTURA
Milano, Tempo di libri 2018: anche i Bustocchi c’erano!

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si è appena conclusa a Milano la fiera “Tempo di Libri” che si è tenuta dall’8 al 12 marzo e ha visto la presenza di editori e autori particolarmente importanti e noti sia sulla scena letteraria nazionale che internazionale.

I visitatori hanno superato del 60% quelli dell’anno 2017 (i biglietti staccati sono stati 97.240) e tra questi i bambini e i ragazzi arrivati con le loro classi sono stati 16.000.

Importanti i sentieri tematici: DONNE, RIBELLIONE, LIBRI e IMMAGINE, MILANO, MONDO DIGITALE.

I 425 espositori (case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie ed Enti Pubblici) erano distribuiti su 35 mila mq. e lo spazio a disposizione ha contribuito a dare a visitatori ed espositori la sensazione di libertà e di piacevole possibilità di vedere e di essere visti.

Grande la soddisfazione di Franco Levi, presidente dell’Associazione Italiana Editori, Fabrizio Curci, amministratore delegato di Fiera Milano, e Andrea Kerbaker, direttore di Tempo di Libri: l’impostazione data, l’organizzazione le proposte offerte a un pubblico variegato sono state giuste per tutti.

Molti gli autori Bustocchi e Varesini, ben noti al loro pubblico, che hanno presentato i loro libri freschi di stampa a Tempo di libri presso lo stand della loro casa editrice, TraccePerLaMeta che con questo articolo apre la collaborazione con l’Informazione on line.

Ricordiamo Rosanna CAVAZZI con il suo ultimo libro, “Angiolina”; Elio ARMIRAGLIO con “Il misterioso delitto e altre storie”, appena presentato presso la libreria Bustolibri – Boragno; Giusy TOLOMEO con le sue poesie/preghiere raccolte nel libro “Abbracciami”, Francesca d’ERRICO, insegnante di yoga e blogger molto seguita dagli amanti di questa disciplina, con il suo nuovo”Tracce di yoga”; Aurelia SERRA e Carla MANGANO, co-autrici del prezioso libro/vademecum/raccolta di poesie e immagini artistiche dedicate alla gravidanza e al puerperio dal titolo “La mia maternità è arte – piccolo libro del mio capolavoro”; Vincenzo MELECA con l’opera storica  “Italiani in A.O.I.”, ricerca ricca di informazioni specifiche e aneddoti unici relative al periodi coloniale italiano in Africa Orientale.

Per ultima, ma non ultima, ricordiamo la presentazione avvenuta domenica 11 marzo del libro di Luciano LANDONI, “Mobilis in mobile” (GMC edizioni), dedicato all’industria bustocca e varesina, in cui l’autore racconta in modo incisivo e significativo la visione imprenditoriale di quegli industriali di successo che, partendo dalle nostre zone, hanno conquistato i mercati nazionali e mondiali, confidano nella bontà delle loro idee e nella realizzazione del loro sogno creativo. Il libro di Landoni che è già un successo letterario per la letteratura di settore, gode come per il libro “Volare” di Gianluigi MARCORA (GMC edizioni), pubblicato nel 2017, della collaborazione nella distribuzione nazionale di TraccePerLaMeta edizioni.

Le interviste a tutti gli scrittori citati e presenti all’appuntamento di Tempo di libri 2018 possono essere seguite cliccando: www.tracceperlameta.org

Segnaliamo tra queste anche l’incontro con Amalia ERCOLI FINZI, ingegnere, docente emerito del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Milano, scienziata di fama mondiale e donna, che ha parlato di ingegneria al femminile. Presenti con lei alcune esponenti dell’associazione AIDIA (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti): la presidente ing. Amelia Lentini, l’ing.  Luisa Velardi, responsabile del progetto “Le ragazze possono”, e l’ing. Giovanna Gabetta, autrice del libro “Alla ricerca di un’ingegnere con l’apostrofo”.

Suggeriamo ai nostri lettori che vivono con particolare interesse la passione del volo – Varese è la “provincia con le ali” – l’intervista a Sergio BARLOCCHETTI, ingegnere aerospaziale e firma nota nel monto giornalistico aeronautico, che ha presentato il suo ultimo libro “Tutta colpa dei Fratelli Wright – favole della buonanotte per aviatori”, 50 racconti di non più di mille battute su storie di uomini che all’aviazione di tutti i tempi hanno legato il loro nome.

Rimandiamo, quindi, curiosi e interessati a www.tracceperlameta.org

Anna Maria Folchini Stabile

Copyright @2018