INTEGRAZIONE TRA CITTÀ E NRDC NATO
Militari Nato in visita ai tesori culturali della città

Tour tra le bellezze della città per un gruppo di militari, con famiglie, del Comando Nato di Solbiate Olona. La delegazione è stata accolta a Palazzo Gilardoni dal benvenuto dell'amministrazione comunale

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Visita di una delegazione del Comando Nato NRDC Ita di Solbiate Olona ai monumenti e tesori artistici di Busto Arsizio.

Sabato mattina, un gruppo di militari, in abiti borghesi, accompagnati dalle famiglie, è stato accolto in sala consiliare a Palazzo Gilardoni dall’assessore alla Cultura Manuela Maffioli, dall’assessore all’Inclusione sociale Miriam Arabini e dal presidente del consiglio comunale, Valerio Mariani.

Il gruppo, di varie nazionalità (statunitensi, greci, olandesi, turchi e inglesi), ha ricevuto il benvenuto a Palazzo Gilardoni, per poi trascorrere l’intera giornata a visitare le bellezze artistiche cittadine. E’ il primo passo di un accordo informale sancito lo scorso 20 marzo tra i vertici del Comando Nato e le istituzioni cittadine, per aprirsi sempre di più ad un’integrazione reciproca.

“Busto ha costruito la propria fortuna sull’industria tessile e manifatturiera ma è anche una città di grandi tesori culturali che vogliamo mostrarvi. Lo spirito che guida l’amministrazione è quello di rendere la cultura motore di sviluppo per il territorio”, ha sottolineato Maffioli. L’assessore Arabini ha aggiunto: “Le porte dei Servizi Sociali sono aperte alle vostre richieste e necessità”. Il presidente del Consiglio Comunale, Valerio Mariani ha ricordato l’importanza dell’aula dedicata a Angioletto Castiglioni: “Al suo interno sono custoditi simboli di una città che ha fortemente lottato per la libertà del suo Paese. Sulla lapide che rende omaggio ai cittadini benemeriti, è riportata anche la Nato per il contributo dato alla Liberazione”.

Il tour per la città ha previsto varie tappe, in mattinata la basilica di San Giovanni  e il Santuario di Santa Maria, nel pomeriggio Palazzo Marliani Cicogna, Villa Ottolini Tosi con un concerto appositamente organizzato dell’associazione musicale Rossini, il museo del Tessile con la mostra Miniartextil e, infine, il Teatro Manzoni dove si è svolto un incontro con i referenti dei vari teatri cittadini.

Copyright @2019