Caos e disordini in via Miani
Minacce, insulti e botte ai poliziotti. Fermato ventenne peruviano

Danneggiamento aggravato, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: la Polizia di Stato ha contestato questi reati a un ventenne peruviano protagonista di diverse escandescenze nella serata di mercoledì 6 novembre in via Miani a Busto Arsizio

Polizia Gallarate

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Colpisce e minaccia gli agenti: ventenne peruviano arrestato dalla Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. Questi i fatti accaduti dopo le 22 di mercoledì 6 novembre in via Miani.

Alcuni cittadini hanno lamentato il disturbo causato da un gruppo di ragazzi che urinava in strada e si lanciava bottiglie nelle vicinanze di un negozio “etnico”, chiuso al momento dell’intervento della Volante ma punto di abituale ritrovo di compagnie di giovani per lo più stranieri. Dal gruppetto si è subito staccato un ragazzo che in sella a una bicicletta si è diretto frettolosamente verso via Ferrari, mossa che ha indotto i poliziotti a sospettare che avesse qualcosa da nascondere.

Gli agenti lo hanno rapidamente raggiunto. Appena il capopattuglia ha aperto la portiera per scendere dall’auto di servizio e identificarlo, il ventenne ha sferrato un calcio che ha fatto sì che la mano del poliziotto rimanesse chiusa tra lo sportello e il montante, per poi darsi nuovamente alla fuga. Dopo un ulteriore inseguimento lo straniero è stato raggiunto e, nonostante i calci e i pugni sferrati agli operatori tra le urla di incitamento dei compagni, bloccato anche grazie allo spray al peperoncino in dotazione. Non pago e benché ammanettato, il sudamericano ha continuato ad agitarsi durante il trasporto in Commissariato con urla, testate e calci che hanno causato danni alla vettura di servizio. Per finire, arrivato negli uffici di via Foscolo ha sferrato una ginocchiata al lavabo riservato ai fermati, sradicandolo dalla parete, il tutto tra insulti e minacce con allusioni all’intervento di una “banda”.

Il ventenne, con permesso di soggiorno e piccoli precedenti legati al possesso di droga e armi improprie, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Copyright @2019