MESSAGGI E PEDINAMENTI CONTINUI
Minaccia di sfregiare e uccidere l’ex. Donna arrestata per stalking

L’ex fidanzata ha anche minacciato di auto-procurarsi delle lesioni per poi poter accusare l’uomo di maltrattamenti

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Minacce di morte e violenze, pedinamenti, continue chiamate. In questa occasione la stalker è una donna, arrestata nei giorni scorsi dai Carabinieri, che hanno dato seguito al provvedimento dei domiciliari emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Busto Arsizio.

L’autorità giudiziaria ha integralmente accolto gli esiti delle indagini dei Carabinieri bustocchi in relazione a episodi ripetuti che comprendono anche minacce di morte e violenza, poste in essere dalla donna nei confronti dell’ex fidanzato che, alla fine, la scorsa estate ha presentato denuncia.

Tra le innumerevoli condotte persecutorie, oltre a quelle “tipiche” rappresentate da appostamenti sotto casa, pedinamenti sul luogo di lavoro e presso le abitazioni degli amici, anche le continue minacce di “auto procurarsi” lesioni – ad esempio facendosi cadere dalle scale – così da poter poi accusare l’ex fidanzato di maltrattamenti. O ancora la possibilità di gettargli dell’acido sul volto. Il tutto anche utilizzando cellulari di amici e conoscenti per chiamare e contattare via WhatsApp l’uomo, che aveva “bloccato” tutte le utenze della ex.

In un’occasione la donna, per costringere l’ex fidanzato ad uscire dall’auto e parlare con lei, aveva spruzzato spray al peperoncino all’interno dell’abitacolo.

Copyright @2019