SETTORE GIOVANILE PRO PATRIA
Monza indigesto, tigrottini in bianco

Buone prestazioni ma nessun punto per le formazioni del settore giovanile biancoblù contro il Monza, autentica bestia nera del week-end appena trascorso

Emanuele Reguzzoni

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Week-end sfortunato per le formazioni del Settore Giovanile della Pro Patria, uscite tutte sconfitte nei rispettivi incontri casalinghi. E’ il Monza a risultare indigesto all’Under 17 (nella foto) e all’Under 15 negli incontri comunque combattuti disputati domenica al Comunale di Fagnano Olona. Se poi aggiungiamo anche le battute d’arresto – sempre interne – di sabato dei 2005 (2-4 ancora con il Monza) e dei 2006 (0-1 contro il Brescia) nell’esordio nei rispettivi campionati, il bilancio non può essere certo positivo.

Ma un’altra nota, come dire, stonata – e non stiamo parlando del risultato sportivo – è arrivata dal torneo Cedro d’Oro di Gallarate che annualmente vede protagoniste, oltre all’elite provinciale, anche diverse società professionistiche (quest’anno tra le altre Atalanta, Inter e AlbinoLeffe). Le maglie senza numerazione indossate dai combattivi tigrottini della Pro Patria non sono purtroppo passate inosservate… (ma “per il campionato sarà tutto ok” assicurano i vertici via Ca’ Bianca).

Under 17: Pro Patria-Monza 0-1
Partita sfortunata per l’undici di Andrea Vecchio che, al culmine di un’ottima gara, cede per 0-1 ai parietà biancorossi guidati da Vito Lasalandra. Nonostante le numerose assenze – Di Vita, Curreri, Zeroli oltre a Gorgoglione e Biancardini ai box da tempo – e una formazione giovanissima (in campo ben sei 2003), i tigrotti non demeritano, giocano 90 minuti concentrati e accorti nella fase di non possesso, pur faticando in fase offensiva, con qualche nitida occasione da gol sprecata. Alla fine a decidere il match è la rete su punizione degli ospiti a cinque minuti dal termine.
In classifica i biancoblù restano fermi a tre punti, mentre al comando si conferma il Renate (dopo il blitz a Gozzano), seguito da Albinoleffe a tre lunghezze (ma una partita in meno) e dal trio composto da Cuneo, Feralpisalò e Alessandria a quattro. Vincono all’esordio dopo il lungo stop dettato dalla “querelle” ripescaggi, invece, le piemontesi Novara e Pro Vercelli.

Under 15: Pro Patria-Monza 0-1
Una buona prestazione non basta alla Pro Patria per guadagnare punti preziosi nel match di domenica mattina contro il Monza di Andrea Antonelli. Sfida a viso aperto sin dall’inizio e buone occasioni da entrambe le parti nelle prima frazione con i brianzoli comunque più pericolosi dalle parti dell’estremo difensore Chiaravallotti, autore di ottimi interventi in diverse circostanze. Dopo l’intervallo i ragazzi di Andrea Tomasoni sembrano avere più energie rispetto agli ospiti, ma proprio nel momento migliore arriva il vantaggio monzese su disattenzione della difesa di casa. A questo punto, nonostante i tentativi bustocchi – vicini al pareggio con Fall e Grassi – il risultato non cambia più per il definitivo 0-1.  Resta, comunque, la buona prova dei tigrotti – con Ramires, Fall e Curia su tutti – al cospetto di un’avversaria ben organizzata.
In classifica i biancoblù rimangono fermi a quota tre punti mentre continua a punteggio pieno il proprio cammino la capolista Renate – corsara a Gozzano – davanti ad Alessandria e Giana Erminio in una graduatoria comunque ancora precaria a causa dei numerosi recuperi da disputare.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA