PAOLO MACCABEI RISPONDE A OLGIATE INSIEME
“Nessun disastro. Solo opere che i cittadini richiedono da decenni”

A rispondere alle riflessioni della candidata Alda Acanfora e di Olvia Alessi del gruppo Olgiate Insieme riguardo allo stato dell’illuminazione pubblica olgiatese è il consigliere delegato Paolo Maccabei, che sottolinea come i pali danneggiati siano già stati segnalati ad Enel

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

A rispondere alle riflessioni della candidata Alda Acanfora e di Olvia Alessi del gruppo Olgiate Insieme riguardo allo stato dell’illuminazione pubblica olgiatese è il consigliere delegato Paolo Maccabei, che sottolinea come i pali danneggiati siano già stati segnalati ad Enel.

“A Olgiate Olona è stata fatta un’opera di riqualificazione dell’illuminazione pubblica di grande importanza – spiega Maccabei – e ringraziamo il gruppo Olgiate insieme Alda Acanfora Sindaco per le polemiche e le accuse a noi rivolte, poiché ci dà l’opportunità di comunicare quanto è stato fatto a tal proposito. Non esistono punti luce al mercurio, i pali in cemento ammalorati non sono di proprietà del Comune di Olgiate Olona, dunque non siamo noi a doverli sostituire. È ovvio che questi pali non piacciono nemmeno a noi; sono già stati oggetto di verifica, ma essere in Amministrazione significa rivolgersi alle persone/enti competenti, e infatti il nostro ufficio tecnico, molto attento alla sicurezza di tutti i cittadini, ha fatto le segnalazioni opportune a chi di dovere.

Tutti i singoli pali sono stati segnalati ad Enel, e il nostro efficiente ufficio tecnico ha chiesto la verifica, la sistemazione e l’eventuale sostituzione di quelli in cemento. Vogliamo rassicurare tutti cittadini non c’è alcun pericolo e non ci sono illuminazioni al mercurio, anzi la maggior parte dei punti luce sono passati a illuminazione LED, con risparmio energetico e aumento dell’illuminazione. Quelli rimanenti saranno riqualificati, e sono illuminazioni a incandescenza e non a mercurio.

In campagna elettorale possiamo anche capire che gli altri, non avendo argomentazioni, possano descrivere il nostro paese come un paese del terzo mondo, ma da amministratori non possiamo permettere di fare allarmismo e abbiamo il dovere di rassicurare la cittadinanza. La nostra Amministrazione ha fatto così tante cose che se fossi nei panni di Alda Acanfora mi darei da fare per spiegare ai cittadini come intende proseguire ad amministrare Olgiate eguagliando il nostro operato, considerando che a breve partiranno i lavori della nuova copertura ad uso palestra delle scuole medie, della nuova sede della protezione civile, i lavori per il nuovo tratto di pista ciclabile su via Morelli, grazie al bando vinto in Regione Lombardia, la ristrutturazione del Mulino Bianchi e della riqualifica del fondo valle.

Abbiamo riqualificato il cimitero, abbattuto le barriere architettoniche in comune, appaltato  illuminazione della pista di atletica, rifatto del tetto delle scuole medie, iniziato i lavori per il recupero del piano terra di villa Gonzaga, del nuovo percorso su via Morelli, iniziato i lavori di  pavimentazione in Comune, anche parcheggio per le scuole elementari e medie,  rifatto il tetto della chiesa dei Santi Innocenti, gli orti pubblici in via Ombrone, fatto il nuovo orto botanico, la messa in sicurezza di tutti i ponti autostradali, la sostituzione di tutti i corpi illuminanti della casa comunale, l’illuminazione della pista ciclabile in valle, la costruzione del nuovo Centro Socio Educativo del Buon Gesù, la richiesta di barriere fonoassorbenti lungo l’autostrada, l’illuminazione su via Ombrone, i pannelli fotovoltaici sulle scuole, e la sostituzione dei serramenti delle scuole.

La prossima Amministrazione non dovrà, come sostiene Alda Acanfora, rimediare e risolvere i disastri fatti in questi cinque anni. Nessun disastro. Solo opere che i cittadini richiedono da decenni e mai realizzate. E noi lo stiamo facendo. La prossima Amministrazione dovrà continuare a lavorare sodo, e con serietà, come abbiamo dimostrato noi in questi ultimi anni. Noi vogliamo proseguire il lavoro intrapreso con serietà e dedizione avendo dimostrato di averne le capacità”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA