L’AGENZIA DI COMUNICAZIONE DIFENDE LE INIZIATIVE
“Nessun flop, il Natale di Busto è stata una fucina di incontri coinvolgenti”

Le attrazioni allestite nelle piazze del centro non hanno convinto molti cittadini, ma per Luca Torno si tratta in larga parte di “speculazioni”

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Fa discutere il Natale di Busto. Le attrazioni allestite nelle piazze del centro non hanno convinto molti cittadini, che nei giorni scorsi hanno espresso la loro perplessità sui social.
A intervenire a difesa delle iniziative natalizie è Luca Torno di Royal Time, l’agenzia di comunicazione che ha curato gli eventi e la loro comunicazione.

“È nostra intenzione smentire le fuorvianti dichiarazioni recentemente rilasciate a suon di social e articoli di stampa – afferma –. Il Natale a Busto Arsizio è stata una fucina di importanti, qualificati e coinvolgenti incontri che hanno coinvolto tutta la città e ci spiace molto che si facciano speculazioni del genere. Gli appuntamenti dei concerti, le attività dei quartieri, la sfilata moda, le sculture di ghiaccio e la giornata quattro zampe sono solo alcune tra le iniziative che hanno avuto particolare successo grazie all’impegno e agli investimenti degli attori coinvolti”.

Per quanto riguarda la pista di pattinaggio allestita in piazza San Giovanni, “eravamo consapevoli che questa pista sintetica a basso impatto ambientale fosse differente – spiega Torno – e, come tutte le novità introdotte più corrette e forse meno pratiche, inizialmente destano qualche critica. Eppure è evidente che questo ottimo compromesso abbia prodotto buonissimi risultati: la pista è stata assiduamente frequentata e gli eventi sono stati apprezzati dai cittadini”.

Nessun flop, insomma, a detta di Royal Time: “L’incidente delle luminarie e le discussioni sulle attrazioni sono polemiche sterili messe in atto solo per ledere le parti politiche, per questo ci teniamo a prendere totalmente le distanze dalla definizione di ‘flop’ per questo BA Natale. A&G Group, seppur visionaria di un grande progetto come quello di uno scivolo e di una pista di ghiaccio a bassi consumi, è stata forse troppo lungimirante su piazza Vittorio Emanuele proponendo una struttura così importante su un’area da poco inaugurata e quindi poco frequentata. Possiamo comunque soltanto che congratularci per l’impegno profuso nel realizzare un calendario collaterale di eventi, non richiesti e non finanziati dal Comune, al fine di animare il centro città andando incontro anche al gradimento dell’Associazione Commercianti”.

Ora si guarda avanti. “È tempo di andare oltre, dicendo grazie a quanti hanno contribuito all’organizzazione del BA Natale 2019, agli Sponsor che hanno fortemente creduto nelle iniziative e all’Amministrazione Comunale per il suo impegno nello sperimentare e nell’innovarsi. Royal Time lancia una sfida anche a coloro che preferiscono giudicare e commentare piuttosto che fare e collaborare: come vi immaginate il BA Natale 2040? Babbo Natale arriverà con il drone? Le letterine saranno inviate via mail? Il concerto di Natale sarà con gli ologrammi? Aspettiamo le vostre Visions for the Future alla pagina Facebook ‘Capsula del Tempo Busto Arsizio’ inviandoci un messaggio tramite Messenger! Il Comitato per La Capsula del Tempo manterrà il suo programma originale con il trasferimento a Palazzo Gilardoni per essere poi a disposizione dei plessi scolastici per il caricamento delle buste con i lavori degli studenti sino al 28 febbraio”.

Copyright @2020