IN UNA ZONA BOSCHIVA DI CAIRATE
Nomade sorpresa mentre scarica due tonnellate di rame

La 25enne è stata denunciata. In corso accertamenti per individuare i responsabili dei furti e la provenienza del materiale

CAIRATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nelle scorse ore i Carabinieri di Fagnano Olona hanno denunciato per ricettazione una pregiudicata 25enne, “domiciliata” nel campo nomadi di Cairate.
La pattuglia, transitando in via Cadorna, intravedeva in una zona semi boschiva un furgone evidentemente “sovraccarico” (a causa dell’eccesso di peso nella parte retrostante, il paraurti posteriore sfiorava il terreno).

Avvicinatisi per un controllo, i militari sorprendevano la giovane (evidentemente facente parte di una sorta di “catena di montaggio familiare”) che scaricava a mano dal mezzo un ingente quantitativo di rame, contenuto sia in bobine per cavi elettrici, ancora “arrotolate” (cioè ancora da utilizzare), che cavi in rame “sfilati” da tubazioni e condutture elettriche.
Il furgone è risultato di proprietà della madre della giovane, anch’essa di etnia nomade, residente nella provincia di Novara.
Il valore del materiale, per un peso complessivo di poco inferiore alle due tonnellate, corrisponde a circa 20 mila euro.

Sono in corso accertamenti finalizzati a individuare la provenienza dell’ingente quantitativo di rame, probabilmente rubato da un cantiere edile di importanti dimensioni. In corso anche gli accertamenti per trovare gli eventuali responsabili dei furti, verosimilmente familiari o conoscenti della giovane denunciata.

Copyright @2017